Più alberi e fiori in città

via Messina Marine

Un metro quadro in più dal 2011 al 2016. E’ questo il dato del verde pubblico, a Palermo, passato da 9,8 a 10, 8 metri quadri per abitante in cinque anni. Un risultato certamente positivo e attribuibile pressochè esclusivamente a Leoluca Orlando, sindaco dal 2012 ad oggi, che riguarda complessivamente le aree gestite dal comune, dalla ex provincia, dalla regione, dallo stato, da enti e parchi. Certamente lontano dagli oltre 40 metri quadri per abitante di Padova o ai  quasi 18 di Milano, nonostante si dica che nella metropoli lombarda l’ unico verde sia quello dei semafori. Oltre all’ incremento delle aree verdi si riscontra un suo migliore utilizzo, soprattutto nel caso del Parco della Favorita, dove l’ esperimento di chiusura al traffico domenicale per quattro volte con manifestazioni ludiche, culturali e sportive sta riscontrando i favori degli amanti della vita all’ aria aperta. Resta un punto difficile quello delle manutenzioni dovuto a problemi di organizzazione e gestione del personale, nonostante continui sforzi e sollecitazioni provenienti, in modo diretto, dalla stessa cittadinanza. (Sergio Scialabba)

Lascia un commento