Per gli studenti con disabilità situazione insopportabile

ph Tim Gouw on Unsplash

(Redazione) La scuola è destinata a riaprire tra tante incertezze. Nonostante la stesura di linee guida da parte del Ministero restano molte le incognite in parte dipendenti da problemi pregressi, in parte da nuovi creati dal coronavirus.

Le categorie più deboli sono di solito le più colpite. Di qui da SGB Sindacato di base la denuncia di mancanza di servizi -da marzo – rivolti agli studenti con disabilità e una situazione contrattuale e salariale insopportabile.

l’assessorato regionale alle Politiche Sociali

Venerdì 3 luglio appuntamento davanti alla sede dell’Assessorato Regionale alla Famiglia, alle Politiche Sociali e al Lavoro in via Trinacria, a partire dalle ore 10. 

Contratti che durano anche solo qualche settimana.

Chi ha contratti a tempo indeterminato se li vede sistematicamente interrompere nei 3 mesi estivi, durante le feste o in caso di assenza dello studente per qualunque motivo. Basta” dice il delegato Vincenzo Capomolla.

Covid e lockdown con c’entrano nulla: “Il Dpcm prevedeva da marzo la rimodulazione del servizio, non certo la cancellazione.

Invece da allora ragazzi a casa e tanti saluti al diritto all’istruzione ed all’autonomia, proprio per i nostri ragazzi che più hanno bisogno e diritto all’ausilio, ed assistenti, tutti con la professionalità necessaria e con una lunga esperienza alle spalle, senza lavoro e salario.

Un servizio pubblico dato in appalto e finanziato con soldi pubblici, di cui solo gli spiccioli arrivano nelle buste paga dei lavoratori”. 

 

 

 

 

Lascia un commento