Partnership Smile House Fondazione e Università dell’Aquila

Accordo a vasto raggio tra Smile House e Università dell’Aquila intorno alle malformazioni cranio – maxillo – facciali

Favorire un approccio multidisciplinare alle malformazioni cranio – maxillo – facciali: è questo l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato da Smile House Fondazione Ets e Università degli Studi dell’Aquila – Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente.

In virtù dell’accordo, la Fondazione che – da oltre 24 anni – cura bambini e giovani adulti con queste patologie, e il polo universitario abruzzese, tra i più antichi e prestigiosi del Paese, si impegno a collaborare gratuitamente in diversi ambiti: terapeutico e diagnostico, della ricerca, formativo e di sensibilizzazione.

Il protocollo d’intesa, siglato dal vicepresidente di Smile House Fondazione Ets, dott. Domenico Scopelliti, e dal direttore del Dipartimento, prof. Guido Macchiarelli, sancisce l’impegno comune a promuovere la ricerca scientifica, la formazione e l’assistenza sociosanitaria nell’ambito delle malformazioni cranio – maxillo – facciali.

La collaborazione avverrà principalmente con la U.O.C. D.U. di Chirurgia Maxillo-facciale dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila diretta dal prof.  Filippo Giovannetti, docente dell’Università degli Studi dell’Aquila, con il quale era già in essere una proficua collaborazione sul piano professionale e che promuoverà iniziative di formazione sul tema della diagnosi e trattamento delle malformazioni cranio – facciali.

Gli accordi con le Aziende Ospedaliere ed Universitarie ma, anche, quelli con gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico sono di primaria importanza per rispondere a un’esigenza concreta della Rete Smile House: la continuità assistenziale.

L’intento è quello di garantire non solo interventi chirurgici presso gli Hub terapeutici Smile House ma, anche, un percorso completo che culmini per il paziente nell’integrazione sociale.

La Rete Smile House dichiara di non si limitarsi quindi a garantire l’esecuzione di interventi chirurgici, ma ambisce a supportare i pazienti in un percorso complesso e articolato, che coinvolge diverse figure professionali nel corso degli anni, con l’obiettivo ultimo di permettere loro di condurre una vita quanto più normale possibile. (Redazione)

vedi

Sicilia laboratorio One Health a Villa Magnisi