Parsifal al Teatro Massimo

la facciata del Massimo

È la terza volta nella sua storia che il Teatro Massimo inaugura la stagione con Parsifal: la prima volta è stata nel 1914, l’anno in cui tutti i teatri poterono, finalmente, mettere in scena l’opera di Wagner, fino a quel momento riservata al solo Teatro di Bayreuth per espressa volontà testamentaria  del compositore.

La seconda nel 1955, con la direzione e la regia di Tullio Serafin. A distanza di 65 anni, l’opera di Wagner torna finalmente  nel tempio palermitano della lirica. A dirigere l’opera sarà israeliano Omer Meir Wellber che adesso è anche direttore musicale del Teatro Massimo.

La regia sarà, invece, di Graham Vick, che torna a Palermo dopo un altro progetto wagneriano, la Tetralogia realizzata esclusivamente per il Teatro Massimo tra il 2013 e il 2016. Le scene sono di Timothy O’Brien, i costumi di Mauro Tinti, movimenti coreografici di Ron Howell, luci di Giuseppe Di Iorio per un allestimento realizzato in coproduzione con il Teatro Comunale di Bologna. (Redazione)

 

vedi

La stagione 2020 del Teatro Massimo tra novità, inquietudine ed eccellenza

 

 

 

 

Lascia un commento