Orlando sui lavori pubblici: “Scongiurare il rischio di perdere i finanziamenti”

Leoluca Orlando

(Redazione) Il sindaco Leoluca Orlando ha spedito una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai ministri per gli Affari Regionale e le Autonomie, per il Sud, Economia, Sviluppo e Infrastrutture e Trasporti. L’amministrazione si è impegnata per dare continuità ai servizi comunali ma ci sono “difficoltà di azione connesse alla sospensione di tante attività produttive“.

Le misure necessarie al contenimento della pandemia “hanno causato il blocco dei cantieri dei lavori pubblici, degli approvvigionamenti di diverse categorie merceologiche o, ancora, dell’attività connessa alle procedure di gara“.

Secondo Orlando l’emergenza  impedirà di rispettare i crono-programmi e le scadenze relative a Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane, Agenda Urbana Regionale, Patto per lo Sviluppo della città di Palermo e, quindi, occorre ottenere “lo slittamento di un anno del termine di conclusione di tutti i programmi comunitari si da scongiurare il rischio di perdere i finanziamenti connessi“.

Conclude il primo cittadino: “L’effetto di arresto della gran parte degli interventi a causa della pandemia produrrà un ritardo  sui programmi di gran lunga superiore  alla durata  della situazione emergenziale, cosicchè ben si comprende come si renderanno necessari gravosi sforzi al fine di riattivare gli innumerevoli processi che interessa, un un modo o nell’altro, la totalità dei progetti finanziati a valere sulle risorse comunitarie“.

 

vedi

La politica non ascolta e la città stenta a ripartire

Il nuovo governo, il ruolo del Sud e la città

 

 

Lascia un commento