Omaggio in quattro parti alla Galleria Lombardi

Piero Guccione – Villa Pamphili 1961 (olio su tela)

Si inaugura, giovedi 9 maggio, alle ore 18, presso la Galleria Lombardi, Le Stanze delle Meraviglie. Ideato dalla galleria palermitana, è un racconto della pittura italiana esperito attraverso il filtro ottico di artisti di provenienza geografica diversa, che si diparte dal contributo del maestro Piero Guccione, animatore della celebre scuola di Scicli, recentemente scomparso. 

Fino al 30 maggio, presso lo spazio espositivo di via Villaermosa, 41  (2° piano), saranno esposte opere di artisti siciliani nonchè di esponenti della pop art italiana di matrice romana, facenti parte della scuola di Piazza del Popolo, del napoletano Lucio del Pezzo e del maestro della patafisica Ugo Nespolo

L’esposizione è suddivisa in quattro stanze. La prima è dedicata interamente a Piero Guccione, la seconda a Fausto Pirandello, maestro indiscusso del Novecento italiano, la terza ad Ignazio Schifano, artista del panorama contemporaneo recente. A completare, la quarta stanza ospita la pop art italiana rappresentata, tra gli altri, anche dai maestri Mario Schifano, Franco Angeli, Tano Festa, Giosetta Fioroni.  (Redazione)

Lascia un commento