Nuove tecniche nei Monti Sicani

l’ agricoltura deve aggiornarsi per sopravvivere

Un’ escursione per riscoprire le potenzialità delle eccellenze locali e lo stretto legame che vi è tra l’agricoltura e le nuove tecniche. Questo l’obiettivo prefissato dall’associazione “Terra 4.0” nell’ambito del progetto Hackaton H – Farm nel territorio dei Monti Sicani.

Gli studenti del quinto anno dell’ITCG di Prizzi il prossimo sabato 6 ottobre visiteranno l’azienda sperimentale “Sparacia” e l’azienda zootecnica Tumarrano.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di far conoscere agli studenti realtà locali concrete e permettere loro un agiato inserimento nel mondo del lavoro.
Gli studenti si ritroveranno alle 8:15 presso l’ITGC di Prizzi. Alle 9:45 si comincerà con la visita guidata presso l’azienda Sperimentale Sparacia, dove avrà luogo una dimostrazione dell’impiego delle tecniche agricole sul campo. Alle 11  presso  l’azienda Tumarrano agli studenti sarà illustrata nei dettagli la filiera produttiva casearia. Si proseguirà con la presentazione del progetto Arianna, basato sulla sensoristica applicata nei campi agricoli. Si concluderà intorno alle 13 con una degustazione di prodotti tipici locali presso l’azienda Tumarrano. Durante la mattinata interverranno: l’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, alcuni rappresentati dell’incubatore di start up “Sicicon Valley” e l’associazione “Terra 4.0”, rappresentata nell’occasione dal presidente Giuseppe Ferro e il segretario Manfredi Mercadante. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento