Non sono bastati due calci di rigore

Hence The Boom on Unsplash

Il Palermo spreca diverse occasioni nella partita casalinga di domenica 22 e rimedia un modesto pareggio a reti inviolate. Due calci di rigore non sono bastati ai rosa per battere il Troina. A pararli è stato il giovanissimo (22 anni) portiere Antonino Calandra che, per ironia del destino, è nato a Palermo, in una partita, l’ennesima, che ha messo in luce tutti i limiti della squadra allenata da Rosario Pergolizzi. Questo ennesimo passo falso contribuisce a cambiare il volto di una classifica nella quale la distanza col Savoia si è adesso notevolmente accorciata. Intanto ha annunciato il suo prossimo arrivo in città Tony Di Piazza, l’imprenditore italo-americano che – con Dario Mirri – l’estate scorsa ha rifondato la società. Su di essa ci sono notevoli aspettative. L’investimento che ha fatto Di Piazza non riguarda solo lo sport, ma fa parte di un progetto complessivo di rilancio dell’immagine della capitale della Sicilia anche all’estero, nel quale il calcio rappresenta un indispensabile tassello. (Redazione)

 

vedi

Di Piazza: “Rappresentare i tifosi all’estero è un onore”

 

 

 

 

Lascia un commento