Mps sostiene le aziende italiane

Maurizio Bai

Banca Monte dei Paschi di Siena prosegue il suo percorso a sostegno delle aziende del Paese, alle prese con un difficile momento di congiuntura economica.

Nell’ambito del Decreto Legge Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e crisi economica, la Banca destina infatti un plafond da 1 miliardo di euro per nuovi finanziamenti con l’obiettivo di contrastare l’aumento dei costi a carico delle aziende.

Il nuovo prodotto, denominato Finanziamento a medio lungo termine Temporary Crisis Framework, è dedicato alle piccole e medie imprese in difficoltà per investimenti o liquidità, compresa la rinegoziazione e il consolidamento di finanziamenti già garantiti dal Fondo di Garanzia per le Pmi.

Si tratta di un finanziamento chirografario, con garanzia del Mediocredito Centrale (Mcc), della durata massima di 8 anni, con possibilità di erogare fino a 5 milioni di euro.

Il finanziamento è assistito dalla garanzia diretta del Fondo di Garanzia per le Pmi (gestito da Mcc) oppure di un Confidi o da un altro fondo di garanzia, con riassicurazione e controgaranzia del Fondo di Garanzia.

In particolare: la garanzia si mantiene fra il 60 per cento e l’80 per cento in caso di investimenti o bisogno di liquidità per la rinegoziazione o il consolidamento di finanziamenti già coperti dal Fondo di
Garanzia.

La percentuale viene innalzata al 90 per cento nel caso di finanziamenti per investimenti diretti all’efficientamento energetico o alla diversificazione della produzione.

Con questa iniziativa Banca Monte dei Paschi di Siena conferma il suo sostegno alle imprese del Paese, in un momento di particolare difficoltà economica a livello internazionale – ha dichiarato Maurizio Bai, Chief Commercial Officer Imprese e Private di Banca Mps -. Il prodotto garantirà nuovi finanziamenti alle aziende e rappresenta un contributo concreto per aiutare gli imprenditori ad affrontare le criticità energetiche e produttive causate dalla congiuntura attuale.

Continuiamo così ad accompagnare le imprese nel loro percorso di crescita e di rafforzamento, confermando il nostro ruolo storico di Banca vicina al territorio”.

La soluzione è destinata anche alle microimprese e alle start up, ma solo per operazioni di investimento. Il prodotto può essere utilizzato nell’ambito dei finanziamenti previsti dal Decreto Legge del 17 maggio 2022 Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e crisi economica, convertito in Legge n.91 del 15/7/2022. (Redazione)

vedi

Per Mps sostenibilità è valore