Movimento 139 con Terrani dopo le scritte offensive

Valentina Chinnici

La politica cittadina solidarizza con il consigliere comunale Sandro Terrani dopo le scritte offensive apparse su un muro di Brancaccio. Sono  in particolare i consiglieri del Movimento 139 Valentina Chinnici, Fabrizio Ferrara  e Paolo Caracausi  a esprimere massima solidarietà al loro capogruppo, oggetto di scritte intimidatorie lasciate su alcuni muri e sulla saracinesca dell’associazione “Il girasole” fondata dallo stesso Terrani nel 2004. “Tutto l’impegno del consigliere Terrani – recita una nota – fin dall’inizio di questa consiliatura è stato teso alla riqualificazione del quartiere Brancaccio, in particolare degli spazi gioco per i bambini, come il campo di calcio. Le scritte lesive della dignità e dell’impegno del consigliere dimostrano quanto la sua azione sul territorio sia di disturbo a chi preferisce che Brancaccio resti ostaggio della criminalità organizzata e dell’illegalità diffusa. Il quartiere ha innescato invece un processo irreversibile già con la testimonianza e il martirio di don Pino Puglisi. Il consiglio comunale tutto ha espresso oggi pomeriggio la sua solidarietà al capogruppo Terrani, rinnovando l’impegno a mettere al centro delle prossime azioni proprio la riqualificazione di Brancaccio e di tutte le periferie della nostra città.” (Redazione)

Lascia un commento