Morto chi volle salvare Alfredo

Licheri uscito dal pozzo nel 1981

È morto Angelo Licheri, l’uomo che si calò nel pozzo di Vermicino per tentare di salvare Alfredino Rampi. Licheri, 77 anni, era ricoverato in una clinica a Nettuno, vicino a Roma. Era un volontario e si recò a Vermicino dopo avere appreso della tragedia. Si fece calare a testa in giù la notte tra venerdì 12 e sabato 13 giugno 1981: Alfredino era precipitato la sera del 10 giugno. Licheri parlò anche col bambino, restò nel pozzo 45 minuti, lo sfiorò. Raccontò poi di essere stato indelebilmente segnato da quell’esperienza. (Redazione)

leggi anche

Scendere nei pozzi