Mirri-Di Piazza ipotesi concreta

lo stadio Renzo Barbera

(Carmela Corso) Si fa sempre più concreta la rinascita del nuovo Palermo con la scelta dell’imprenditore italo-americano, Tony Di Piazza, di appoggiare la cordata locale capeggiata da Dario Mirri che, in caso di vincita del bando in scadenza a fine luglio, prenderebbero in mano le redini della società ripartendo dalla serie dilettantisca già dal prossimo settembre. Un progetto che, già dalle prime battute, ha incontrato i favori dei tifosi e che si presenta in linea con quanto auspicato dal sindaco Leoluca Orlando su una proprietà locale della squadra.

Secondo alcune indiscrezioni, l’accordo fra i due imprenditori sarebbe già stato siglato, con un capitale nominale di 15 milioni di euro, dei quali sarebbero già stati versati 3,750 milioni (ossia il 25 per cento della cifra totale), Mirri amministratore unico che parteciperebbe con il 10 per cento delle quote, il gruppo Damir srl al 50 per cento (con 1,889 milioni) e Tony Di Piazza che dovrebbe inserirsi con una quota pari al 40 per cento. Direttore generale, Rinaldo Sagramola.

E’ stato lo stesso immobiliarista originario di San Giuseppe Jato ad annunciare, attraverso un breve comunicato rilasciato via YouTube, l’intenzione di rinunciare a correre da solo per la  rinascita della società siciliana.

Cari amici tifosi del Palermo, come promesso anch’io voglio esserci alla rinascita della nostra squadra – dice nel breve videomessaggio – Riconoscendo il tempo e l’impegno necessari per seguire adeguatamente il Palermo in questa rinascita e per non stravolgere la mia vita e azienda, ho deciso fosse meglio appoggiare un gruppo locale di Palermo che ha già mostrato serietà, trasparenza, competenza e appoggio finanziario al nostro Palermo. Ho trovato tutte queste credenziali nel duo Mirri-Sagramola. Credo che con questa squadra, con il mio aiuto e il supporto dei tifosi seguiremo il modello inglese che fa delle partite eventi da seguire in famiglia con i bambini. Ora – conclude – lasciamo al sindaco di decidere e ci risentiremo presto. Forza Palermo

 

 

Lascia un commento