Miglior Presepe 19esima ed. a Me

Premiato a Messina il miglior presepe per la 19esima volta

Non solo una sfida artistica ma, anche, un modo che ha contribuito alla creazione di una atmosfera unica e coinvolgente in tutta la sesta Municipalità, il Concorso per il miglior presepe aperto a privati, parrocchie e scuole. 

La cerimonia di premiazione dell’ iniziativa, giunta alla 19esima edizione, promossa dal VI Quartiere col patrocinio del Comune di Messina ed il supporto dell’Associazione Nutrimenti, è stata presentata dall’avv. Silvana Paratore, legale esperto di politiche sociali, che ha affermato come valorizzare la tradizione del presepe simbolo di pace, speranza ed inclusione, è importante per rafforzare il senso di appartenenza ad un territorio ed ad una comunità.

Dopo i saluti del Presidente della VI Municipalità Francesco Pagano che ha ringraziato l’amministrazione comunale per il supporto all’iniziativa, evidenziando le potenzialità culturali dei villaggi della VI Circoscrizione che si distinguono per le loro tradizioni, consuetudini ed usanze, hanno preso la parola gli assessori Enzo Caruso, Massimo Finocchiaro, Liliana Cannata e Pietro Currò.

Tutti hanno preso parte alla cerimonia svoltasi presso l’Istituto comprensivo Paradiso nel Plesso di Ganzirri, alla presenza della Dirigente scolastica prof.ssa Eleonora Corrado che ha ricordato come la tradizione del presepe risale ad ottocento anni fa, facendo riferimento a quello realizzato da San Francesco nella notte di Natale del 1223 a Greccio.

Ricordata, alla presenza della madre, dal presidente della Terza Commissione culturale, sport e tradizioni popolari Giovanni Donato, la figura di Ivan Pagano, giovane prematuramente scomparso, abituale partecipante al concorso a cui la VI Municipalità da anni dedica l’intera iniziativa.

Emozionante il video mandato in onda che ha ripercorso le tappe delle visite negli ospedali, nelle case di cura, all’Ospedale Ortopedico e presso l’ A. O. Papardo di tutti i consiglieri e presidente della VI Municipalità, accompagnati da Topolino e dallo zampognaro: visite con cui sono stati dispensati sorrisi e regalati doni a quanti si trovavano ricoverati, taluni in totale solitudine.

Tre diverse le categorie e nove i premi in totale che sono stati consegnati dagli assessori comunali, dai consiglieri Fornaro, Celi, Russo, Costanzo, Biancuzzo, Donato, Scandurra, dalla mamma di Ivan e dalla Dirigente scolastica ai vincitori selezionati da apposita commissione.

Per la categoria Scuole Infanzia: terza classificata Infanzia Ganzirri, Istituto Evemero da Messina; seconda classificata la giovane studentessa Maddalena Sofia Tindara della Scuola Petrarca; prima classificata la Scuola Capuana di Castanea.

Per la categoria Residenti consegnati riconoscimenti al terzo classificato Cristiano Meli; alla seconda classificata Giovanna Fazio; al primo classificato Natale Crisostamo.

Per la categoria Parrocchie, ad ottenere i premi la Parrocchia di Sant’Antonio Abate di Gesso classificatasi al terzo posto; la Parrocchia San Biagio Piano Torre per il secondo posto e la Parrocchia Chiesa S. Maria delle Grazie di Pace classificatasi al primo posto.

Previsti due Premi Speciali : il primo conferito al Presepe di Gesù Salvatore del Mondo di Meri Tavano e Francesco Mancuso ed il secondo a Padre Giunti per il Villaggio di Babbo Natale di Massa S. Nicola.  Ad allietare la cerimonia di premiazione lo zampognaro prof. Vincenzo Giordano. (Redazione)

vedi

In memoria di Saverio D’Aquino