Messina non vede futuro nero

Da sinistra Carlo Messina, Ceo Intesa Sanpaolo, e Francesco Cupertino, Rettore Politecnico di Bari

Sento moltissimi che fanno delle previsioni catastrofiche sul futuro del nostro paese per il 2023
che io non condivido per nulla
“. Lo ha detto Carlo Messina, confermando valutazioni rese in pubblico qualche settimana fa.

L’occasione per parlare del difficile momento è stata la cerimonia in cui Il ceo di Intesa Sanpaolo, ha ricevuto la laurea magistrale honoris causa in Ingegneria Gestionale dal Politecnico di Bari.

Le aziende avranno bisogno di essere supportate per riuscire superare questo momento, ma parliamo di una fase transitoria: non parliamo della fine di un sistema industriale. Nel corso del 2023 avremo un recupero che ci porterà nel 2024 a una crescita“, ha aggiunto.

Abbiamo di fronte uno scenario complesso – ha concluso – , con la necessità di mitigare l’impatto di quello che sta accadendo su chi ha più bisogno” ma “tutte le nostre azioni devono essere orientate a investire e guardare al futuro nella prospettiva di riuscire a portare il nostro paese in una fase di crescita“. (Redazione)

vedi

Dichiarazione di Carlo Messina