Mediobanca Premier punta in alto

Con Mediobanca Premier il gruppo punta decisamente sul WM

Mediobanca ha comunicato la nascita di Mediobanca Premier, specializzata nella gestione del risparmio e degli investimenti delle famiglie italiane. Un’iniziativa fondamentale nel percorso di crescita del Gruppo Mediobanca, delineato nel Piano Strategico 2023-2026 One Brand – One Culture, che vede come obiettivo prioritario lo sviluppo della divisione Wealth Management.

Mediobanca Premier coniuga e valorizza 2 asset fondamentali del gruppo. Da una parte la competenza maturata da Mediobanca in oltre 70 anni di attività sui mercati al fianco delle imprese.

Dall’altra l’esperienza di CheBanca! che, nata nel 2008 come operatore nativo digitale, oggi può contare su una piattaforma digitale e multicanale d’eccellenza unita a un’offerta di gestione dei patrimoni basata su un approccio di consulenza personalizzato e rigoroso.

Un connubio che le ha permesso di affermarsi, attraverso una rete di circa 1.100 professionisti con circa 200 punti vendita, tra filiali e uffici di consulenza finanziaria, quale partner qualificato nella gestione degli investimenti a servizio della clientela Premier, con circa 40 miliardi di euro di masse.

Mediobanca Premier, che ha l’ambizione di diventare leader nella fascia medio – alta del mercato, svilupperà un’offerta di consulenza, gestione e protezione dei patrimoni avvalendosi di prodotti di Asset Management e – tratto distintivo sul mercato – dell’offerta unica di prodotti di Capital Market e di Corporate & Investment Banking di Mediobanca.

Con la nascita di Mediobanca Premier viene contestualmente avviato un processo di rebranding che riguarderà tutti i canali di CheBanca!. La crescita di Mediobanca Premier in particolare darà un impulso determinante allo sviluppo della divisione Wealth Management.

Di essa fanno già parte anche le reti Private (Mediobanca Private Banking in Italia e Compagnie Monégasque de Banque nel Principato di Monaco e le fabbriche prodotto, raccolte in Mediobanca Asset Management (Mediobanca Sgr in Italia, Polus Capital Management per il credito illiquido e Ram Active Investment per i fondi equity sistematici).

Il Wealth Management, sotto la responsabilità del direttore generale Francesco Saverio Vinci, diventerà, entro il 2026, primo contributore per commissioni e secondo in termini di ricavi, con elevati livelli di redditività di cui beneficerà il gruppo.

Obiettivi ambiziosi sostenuti da un modello distintivo in Italia per qualità, responsabilità, innovatività e valore dell’offerta per i clienti, con cospicui investimenti in distribuzione (forza vendita + 25 per cento a oltre 1.500 professionisti), tecnologia e prodotti.

Un modello che consentirà una crescita a tassi superiori del sistema in termini di masse (a 115 mld do euro, CAGR +11 per cento vs 8 per cento del mercato, di cui 85 mld di euro di masse in gestione), ricavi (maggiori di 1 mld di euro) e redditività (RORWA +110 bp al 4 per cento).

A sostenere questi risultati sarà anche il potenziale del mercato con una ricchezza finanziaria complessiva delle famiglie italiane stimata oltre 5.300 miliardi di euro, non gestita per il 60 per cento. I dati sul 2023 evidenziano, altresì, un’ulteriore crescita della ricchezza delle famiglie benestanti del 5,3 per cento a livello nazionale, raggiungendo quota 1.287 miliardi di euro.

Il tutto valorizzato dal continuo rafforzamento delle piattaforme digitali: dall’evoluta suite di Wealth Advisory, ai canali di mobile e Internet Banking (con indici di gradimento ai massimi del sistema bancario), all’innovativa piattaforma Premier Business, rivolta a imprenditori e liberi professionisti che integra diverse funzionalità operative oltre a semplificare l’attività di consulenza, anche da remoto.

Tale assetto permetterà a Mediobanca Premier di accelerare il percorso di crescita già sostenuto da CheBanca! che, dal 2016 ad oggi, ha triplicato le masse (da 14 mld di euro del 2016 a circa 40 mld di euro di oggi) e accresciuto l’utile netto da 8m di euro a 65m di euro, con performance nettamente superiori alla media di mercato in termini di crescita di masse (AUM/AUA CAGR +19 per cento negli ultimi 4 anni vs + 6 per cento del mercato), crescita delle reti di vendita (CAGR + 10 per cento vs + 2 per cento del mercato) e produttività (3,3 m di euro TFA NNM per advisor vs 1,9m di mercato, con un portafoglio medio pari a 35 m di euro).

Il rinnovamento dell’offerta e l’utilizzo di un nuovo brand, di forte attrattività per clienti e banker, farà da volano a un importante piano di reclutamento che porterà nell’arco del piano 23 – 26 le reti di vendita di Mediobanca Premier a crescere da 1.100 a 1.350 professionisti.

Tale incremento supporterà l’obiettivo di aumentare del 25 per cento le masse totali: da 39 a 50 miliardi di euro entro la fine del Piano al 2026. Un percorso che garantirà una crescita superiore alla media del mercato, con l’apporto commissionale che crescerà a doppia cifra e un utile netto che è atteso quasi raddoppiare.

Mediobanca Premier rappresenta anche nel brand l’essenza del progetto che fa leva sulle competenze specialistiche e sulle sinergie con le expertise specifiche del Gruppo nel Corporate & Investment Banking. Questa caratteristica fa di Mediobanca Premier il partner ideale per gli imprenditori che potranno beneficiare di un approccio integrato nella gestione del patrimonio personale e aziendale.

La nascita di Mediobanca Premier, specializzata nella gestione del risparmio e degli investimenti, si inquadra nel piano di rinnovamento dell’offerta e nel rebranding del gruppo Mediobanca, che faranno da volano anche a un importante piano di reclutamento che porterà nell’arco del piano 2023 – 2026 le reti di vendita di Mediobanca Premier a crescere da 1.100 a 1.350 professionisti

In particolare, la prossimità e l’interazione continua con il Corporate & Investment Banking di Mediobanca permetteranno ai clienti di Mediobanca Premier di beneficiare dei servizi di finanza straordinaria, da sempre core business dell’istituto (advisory su fusioni e aggregazioni, ricerca di capitali di debito e di rischio).

Un approccio sinergico di Private & Investment Bank già sperimentato con successo da Mediobanca con la divisione di Private Banking per la clientela Ultra-High-Net-Worth e che ha saputo generare un significativo valore dal 2016 a oggi.

Il modello di consulenza patrimoniale evoluta della nuova Banca si fonda, dunque, sull’integrazione dei suoi servizi specialistici, offrendo alla clientela un approccio globale nella valorizzazione del patrimonio nel tempo.

Soluzioni sofisticate di Wealth Management (realizzate anche grazie alla collaborazione con le fabbriche prodotto Mediobanca SGR, Polus Capital Management e Ram Active Investment) che includono servizi fiduciari (con l’apporto di Spafid), pianificazione successoria e supporto nella gestione del portafoglio immobiliare, garantendo un’elevata personalizzazione della consulenza per soddisfare le esigenze più complesse.

Mediobanca Premier è un progetto con caratteristiche uniche in Italia poiché beneficia dell’expertise del Gruppo nel Corporate & Investment Banking oltre che del radicamento nei valori di eccellenza e specializzazione che caratterizzano da sempre il Dna di Mediobanca” commenta Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca.

Siamo convinti che questi elementi, uniti alla competenza delle nostre persone e all’approccio rigoroso e sostenibile nel fare banca, saranno alla base della crescita di Mediobanca Premier e dello sviluppo di tutta la divisione Wealth Managament di Mediobanca, obiettivo prioritario del Piano Strategico 2023-26 One Brand One Culture.

La nascita di Mediobanca Premier rappresenta un momento chiave nel percorso evolutivo della nostra Banca – afferma Gian Luca Sichel, amministratore delegato di Mediobanca Premier – I progressi fatti nel corso degli ultimi anni affiancati da un intenso lavoro di consolidamento del nostro team manageriale, ci consentono di affrontare con solide fondamenta e con determinazione questa nuova sfida.

Oggi siamo in grado di coniugare la solidità e l’eccellenza che da sempre caratterizzano il brand Mediobanca con le competenze e l’innovazione nella gestione del risparmio su cui abbiamo continuato ad investire negli anni attraverso CheBanca!. Con Mediobanca Premier siamo pronti e motivati ad essere protagonisti dell’evoluzione del Wealth Management in Italia”.

Lorenzo Bassani

Mediobanca Premier continuerà a gestire i 40 mld di euro di raccolta della clientela che ci ha dato fiducia in questi anni e si svilupperà con l’obiettivo di diventare uno dei player più importanti nel segmento Premier, per la gestione di patrimoni sino a 5 mln di euro” dichiara Lorenzo Bassani, direttore generale di Mediobanca Premier.

Rafforzare le sinergie con tutte le società del Gruppo, e in particolare con il Corporate & Investment Banking, significa per noi diventare un interlocutore d’eccellenza non solo per il risparmio delle famiglie, ma anche per quello di professionisti e imprenditori.

Il nostro modello di servizio multicanale, che combina forti competenze umane e innovazione tecnologica, ci permette di collaborare con partner di eccellenza per offrire soluzioni all’avanguardia, personalizzate per le esigenze dei nostri clienti”. (Redazione)

vedi

In Sicilia rafforza team CheBanca!

Salerno incorona le Pmi del Sud

Mediobanca dona alberi al parco