Mark Rutte, premier olandese, lascia

Mark Rutte

A due mesi dalle elezioni il premier olandese Mark Rutte ha presentato al re Guglielmo Alessandro le sue dimissioni e quelle dei suoi ministri, a causa del riemergere di un vecchio scandalo giudiziario. Rutte continua ad essere leader del Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia e il suo governo ad occuparsi degli affari correnti fino al 17 marzo (data delle elezioni). Tra i suoi antagonisti figura Geert Wilders  fondatore e leader del Partito per la Libertà ricondicibile alla destra populista. (Redazione)

 

vedi

Mark Rutte difende la sua posizione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento