Lunedi nero per le Borse

ph Bilyana Slaveykova on Unsplash

Avvio di settimana con il segno negativo per le Borse europee. L’imminente seconda ondata con conseguenti nuovi confinamenti spaventa i mercati.

Belgio, Francia, Spagna e Regno Unito alle prese con la gestione di una situazione che si fa sempre più pesante e mette sotto pressione senza distinguo tutti i listini: si tratta del peggior calo da luglio segnalato dall’agenzia giornalistica Ansa.

Vanno male i titoli finanziari, energia, industriali e turismo. Francoforte cede il 3,2 per cento , Parigi il 3,22 per cento, Milano il 3,3 per cento. Pesano, particolarmente, le relazioni sempre tese tra Stati Uniti e Cina su più di un dossier e le incertezze circa il percorso imboccato dall’Europa (si attende l’intervento della presidente Bce Christine Lagarde).

Londra perde il 3,34 per cento con Hsbc e Standard Chartered ai minimi da 22 anni. In questo caso pesano immancabilmente le rivelazioni choc del consorzio di giornalisti indipendenti Icij che ha attinto a BuzzFeed News per individuare una mole impressionante di operazioni bancarie sospette relative al periodo 2000- 2017 e destinata ad assestare un nuovo colpo ai già traballanti equilibri planetari. (Redazione)