L’industria del vino cerca talenti

ph Patrick Fore on Unsplash

LONDRA – Chiusi i termini del bando per The Taylor’s Port Golden Vines Diversity Scholarship che vede la partecipazione di 42 candidati di 23 diverse nazionalità tra i quali studenti originari della Colombia, Francia polinesiana, Georgia, Iran, Jamaica, Malesia, Nigeria, Perù, Thailandia, Trinidad & Tobago e Zimbabwe.

Il 29 per cento si identifica come di colore e il 71 per cento come minoranza etnica (incluse popolazioni indigene). Il 62 per cento dei candidati è di sesso femminile.

Il 67 per cento degli studenti che ha fatto domanda per la Borsa di Studio ha indicato un interesse a partecipare sia al Master in Wine che al Master in Sommelier, mentre il 24 per cento ha specificato un interesse solo nel MW e il 2 per cento nel MS.

L’età media è 36 anni. Con 1 su 21 (meno del 5 per cento) possibilità di vincere una Diversity Scholarship la competizione si prevede agguerrita.

Il programma The Taylor’s Port Golden Vines Diversity Scholarships è stato concepito per trovare e promuovere futuri modelli da imitare per la comunità internazionale Bame (Black, Asian, minority ethnic)/ Bipoc (Black and Indigenous People Of Colour) che raggiungano i più alti livelli di carriera nell’industria del Vino e facciano da portatori della Torcia, incoraggiando gli studenti di queste comunità a prendere in considerazione una carriera nel settore vitivinicolo.

A partire dal 7 maggio i candidati potranno essere chiamati per un colloquio da una giuria composta da Nina Basset FIH, Rajat Parr (Sandhi Wines), Carlton McCoy MS (Lawrence Wine Estates), Clement Robert MS (The Birley Clubs / Annabel’s) and Jancis Robinson OBE MW che è stato eletto presidente della giuria dai colleghi. Il colloquio si svolgerà entro il 21 maggio e l’esito verrà comunicato entro il 28 maggio.

Le borse di studio sono del valore di 55mila sterline per ogni studente e coprono interamente il costo dei corsi, degli esami così come i mancati introiti durante il tirocinio.

Il programma include una serie di esperienze lavorative diversificate con alcune delle principali case vinicole e stabilimenti del mondo, nonché corsi di scuole di vino a livello globale.

I Golden Vines Awards senza scopo di lucro intendono valorizzare le eccellenze nell’industria vinicola di qualità e raccogliere fondi per la Gerard Basset Wine Education Charitable Foundation con l’obiettivo di finanziare programmi di educazione al Vino legati alla diversità e all’inclusione, tra cui il titolo Golden Vines Diversity Scholarship, programmi di stage e tutoraggio.

La cerimonia e la cena dei Golden Vines Awards si svolgeranno presso il celebre Annabel’s Private Members Club di Londra giovedì 7 ottobre 2021. (Sergio Scialabba)

vedi

Riconoscimento per Amorim ai Golden Vines Awards 2021