Lettura rifugio per gli italiani

ph Ryan Le on Unsplash

Novembre, tempo di bilanci e buoni propositi per l’anno che verrà. Torna il consueto appuntamento con il Kobo Book Report 2023, una fotografia accurata delle abitudini di lettura degli italiani nel corso del 2023.

Come di consueto infatti, Rakuten Kobo, tra le aziende leader nel settore dell’eReading, offre uno sguardo ancora più dettagliato sulle preferenze dei lettori, le tendenze del comparto e le nuove opportunità che il mondo dell’editoria si prepara ad accogliere.

In un anno ancora segnato da profondi cambiamenti e sfide, la lettura ha continuato a rappresentare un rifugio per gli italiani, che si confermano accaniti lettori.

Il 2023 ha testimoniato, infatti, un ampio protagonismo di libri e audiolibri: è stato stimato che, da gennaio, gli amanti dei libri abbiano dedicato un equivalente di circa 1800 anni di tempo alla lettura digitale.

Fra i mesi in cui gli italiani hanno letto di più troviamo al primo posto quelli tradizionalmente di vacanza, con Agosto in testa alla classifica, seguito da Luglio e poi Gennaio.

Le cose cambiano, invece, analizzando i dati relativi agli audiolibri: gli ascolti maggiori si registrano a Maggio, nel pieno della bella stagione fra passeggiate nella natura e gite fuoriporta. La domenica invece è il giorno della settimana prediletto per ritagliarsi del tempo di qualità e immergersi nella lettura o ascolto digitale in totale relax.

Ma quali sono i momenti in cui si legge di più? Sebbene la lettura tendenzialmente sia il compagno preferito dagli italiani per rilassarsi durante le ultime ore della giornata, la situazione varia a seconda della zona in cui si vive.

Se a Milano, durante l’ultimo anno, sono aumentati significativamente i lettori mattinieri, Roma e Torino hanno visto un incremento di chi legge durante la pausa pranzo – tra le 12 e le 13 – per staccare dalla routine lavorativa.

Assodato che gli italiani siano grandi lettori, secondo il Report fra i generi preferiti troviamo il True Crime, in crescita del 280 per cento rispetto al 2022, seguito dalla narrativa Young Adult (94 per cento), fra romanzi per adolescenti e storie Fantasy e gialli per i più giovani (94 per cento).

Anche quest’anno, un ruolo cruciale nella scelta dei nuovi titoli da leggere, soprattutto fra i più giovani, è ricoperto da Tik Tok, protagonista nella diffusione degli ultimi trend e nell’incremento costante delle vendite anche per Rakuten Kobo.

#BookTok è l’hashtag del momento che raggruppa una sotto-community del popolare social in cui i creator recensiscono libri e creano contenuti relativi alla lettura.

Grazie ai consigli e alle dirette in cui si legge insieme ai follower, i book-toker hanno senz’altro smosso le acque del mercato editoriale, riportando in auge anche titoli del passato.

Un esempio eclatante è il caso editoriale dell’autrice Erin Doom che, dopo il successo dei suoi primi 2 romanzi, ormai best seller grazie al prezioso contributo della community di TikTok, quest’anno ha svelato la sua identità.

Le prime 2 opere di Doom, Fabbricante di lacrime e Nel modo in cui cade la neve, scovate e andate virali grazie agli under 20 del #BookTok, hanno dominato le classifiche di vendita del 2022 (e continuano a farlo tutt’ora), preannunciando il successo di Stigma, l’ultimo libro pubblicato dall’autrice. (Redazione)

vedi

Sui mezzi ascoltano i classici

Da Rakuten Kobo 7 guide di viaggio