Le Circoscrizioni in campo per il decoro urbano

il randagismo è un fenomeno urbano ancora da affrontare

Le Circoscrizioni collaboreranno con la Rap e la Polizia Municipale nella lotta contro l’ abbandono delle deiezioni canine sui marciapiedi e nelle aree pubbliche. Si è decisa un’ attività di monitoraggio ed eventuali appostamenti da parte degli agenti, che vigilano sul rispetto sia delle norme relative al decoro urbano sia di quelle relative alla salute degli animali. Le aree di intervento saranno stabilite di concerto con gli organi di governo delle otto Circoscrizioni. Si controllerà se i proprietari sono in possesso di sacchetti per la rimozione delle deiezioni sia dei microchip. Il Nucleo cinofili della Polizia Municipale – dal 23 Gennaio al 15 febbraio – ha effettuato 92 controlli sui cani condotti a passeggio emettendo numero 10 sanzioni per illeciti di varia natura (omessa raccolta deiezioni, mal custodia, mancanza microchip). Come incentivo, la Rap, oggi, consegna alla Polizia Municipale una dotazione di sacchetti e palette da utilizzare per il recupero delle deiezioni fino ad esaurimento scorte ai proprietari di cani muniti di microchip. Le sedi individuate dalla Polizia Municipale sono: via Fileti n°19 (sede del nucleo Cinofili); via Montalbo n°249 (Ufficio Igiene Pubblica, sanità e diritti degli animali)  e via Tiro a Segno (Canile).  Si tratta di “Lindobox” e “Dog-Net” da utilizzare per il recupero delle deiezioni. Una prima fornitura di numero 10 scatole da 200 pezzi sarà consegnata  oggi stesso ai cittadini nelle sedi comunali sperando che non siano dissuasi dal maltempo. Ma la contestuale verifica, durante i controlli, dell’iscrizione degli animali all’anagrafe canina tramite microchippatura segnala che, prima ancora che quelle dell’ educazione  civica e del decoro, la questione da affrontare è quella del randagismo. (Sergio Scialabba) – foto Antonio Enea

Lascia un commento