Il dramma del lavoro nelle parole di Lorefice

Corrado Lorefice, capo della Chiesa di Palermo

Nella messa crismale Corrado Lorefice si rivolge ai poveri e ai sofferenti. “Penso – ha detto il cardinale – particolarmente a quanti soffrono nel corpo e nello spirito, a casa o negli ospedali.” Il suo pensiero si è  diretto anche a quanti affrontano situazioni di disagio “a causa della mancanza del lavoro o della casa” e a quanti sono coinvolti “nei molteplici fenomeni migratori“. Cristo deve essere visto come “stimolo alle istituzioni perché sempre più pensino il loro mandato a partire dai più deboli e dagli ultimi.” Nel messaggio del capo della Chiesa palermitana non viene fatto cenno alla questione femminile. Invece viene rimarcato il problema della mancanza di occupazione e tutte le questioni ad essa connesse, compresa l’ immigrazione forzata da luoghi dove non si riescono a garantire condizioni minime di dignità e di pace. L’ appello alle istituzioni andrebbe interpretato anche in relazioni con le recenti elezioni politiche. Anche in questo caso ci troviamo in un momento di passaggio. (Sergio Scialabba) Foto Enea

Lascia un commento