Lascia il carcere Dell’Utri

veduta di Palermo, città alla quale Dell’ Utri deve la sua fortuna e la sua sfortuna

(Sergio Scialabba) Dopo mesi di richieste e dinieghi con conseguenti polemiche, è arrivato il differimento della pena per Marcello Dell’ Utri. Bibliofilo, manager e parlamentare, Dell’ Utri è stato arrestato in Libano nel 2014  e condotto in carcere dopo la condanna a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Le sue condizioni di salute si erano molto aggravate negli ultimi tempi fino ad essere state ritenute incompatibili con il regime carcerario. Stretto collaboratore di Silvio Berlusconi sia nelle attività imprenditoriali sia in quella politica, è stato uno dei fondatori del movimento politico Forza Italia nei primi anni 90. Dell’Utri è nato 77 anni fa a Palermo, città alla quale deve le sue fortune e le sue sfortune. Sempre difeso da Berlusconi, è stato oggetto di giudizi lusinghieri anche da parte di esponenti politici di diverso orientamento, tra i quali Nicola Latorre, considerato vicino a Massimo D’Alema.

Lascia un commento