La Turchia sferza Vladimir Putin

ph Ekrem Osmanoglu on Unsplash

La Turchia ritiene inaccettabile il riconoscimento delle repubbliche autonome di Donetsk e Lugansk da parte del presidente russo Vladimir Putin e, con un comunicato diffuso nella notte del 22 febbraio, ha respinto con forza le ultime decisioni del Cremlino.

Ankara sottolinea come la presa di posizione di Putin violi l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina.

Il riconoscimento dell’autonomia di Donetsk e Luhansk è una decisione che viola il trattato di Minsk, l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina.

Una decisione inaccettabile che respingiamo. Ancora una volta ribadiamo il nostro legame con la difesa dell’integrità territoriale e dell’unità politica dell’Ucraina” si legge nel comunicato.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha proposto ripetutamente la candidatura della Turchia al ruolo di mediatore: lo riferisce l’Agi. (Redazione)

vedi

Turchia cambia con Israele