La Sicilia dirà la sua sulla nuova AgCom

Foto di gruppo

La Presidente del Corecom Sicilia, Maria Astone, è stata eletta vicepresidente vicario del Coordinamento Nazionale dei Corecom d’Italia, su proposta del nuovo Presidente, Alessandro De Cillis, presidente del Corecom Piemonte.
Il rinnovo dei vertici è stato sancito nel corso dell’assemblea dei Presidenti dei Comitati Regionali per le Comunicazioni, che si è riunita a Roma il 24 gennaio scorso. L’organismo guiderà i 21 Corecom d’Italia nella complessa fase di transizione verso la nuova AgCom, l’Autorità garante per le comunicazioni, attualmente in fase di prorogatio, e le relazioni con le Istituzioni.

Ringrazio il Presidente De Cillis e tutti gli altri Presidenti per la fiducia che mi hanno voluto accordare – dichiara la professoressa Astone – Si tratta di un significativo riconoscimento del lavoro svolto dal Corecom Sicilia in questi primi due anni di mandato oltre che delle numerose iniziative di respiro regionale e nazionale intraprese, che mi hanno consentito di avere un ruolo fondamentale nella guida del Coordinamento Nazionale. E ciò in momento di particolare delicatezza sia per le nuove sfide a cui va incontro il sistema dell’informazione, nella sua complessità, sia per l’attesa della nuova governance dell’AgCom”.

Tra fine febbraio e inizio marzo sarà costituito l’esecutivo del coordinamento e saranno assegnate le deleghe operative.
Nei prossimi mesi, secondo la Presidente del Corecom Sicilia, “sarà pure fondamentale riaprire il confronto e il dialogo, oggi interrotto per la mancanza degli organi di vertice del coordinamento, con la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome, essendo stata manifestata da tutti i Presidenti l’esigenza di una normativa quadro, che consenta l’armonizzazione e, per quanto possibile, l’uniformità delle regole regionali riguardanti i Corecom”.

Al Coordinamento – aggiunge Maria Astone – sono riservati compiti in materia di tutela dei minori, essendo parte del Comitato media e minori presso il Mise, e di coordinamento delle attività dei singoli Corecom. Potrà avviare tutte le iniziative che possano portare a un migliore servizio nei confronti degli utenti e dei cittadini”.

 

vedi

Informazione locale: il Corecom avvia il dibattito

Al Corecom Sicilia si insedia nuovo componente: Mariano Equizzi

Convegno all’Ars sulla crisi dell’informazione locale

 

 

Lascia un commento