La partita col Verona è un assist per i rosanero

Lo stadio “Renzo Barbera” visto dall’alto

La 32° giornata di serie B offre nuovamente un grandissimo assist al Palermo per ritornare sulla scia del Lecce secondo in classifica. Basta infatti guardare la classifica e i risultati delle concorrenti (vittoria di Brescia e Benevento, sconfitta per Lecce e Pescara) per capire che il Verona deve essere sconfitto. E raramente come in questo caso il verbo “dovere” calza perfettamente nell’obbligo. Perché se è vero che i destini societari passano dalla promozione in serie A, allora è altrettanto vero che la formazione che oggi alle 21.00 scenderà in campo al Barbera contro i veneti ha l’obbligo di vincere per rinfocolare la passione e tenere viva la fiamma del ritorno nella massima serie. Un peso che potrebbe essere eccessivo, ma che Stellone mostra di aver compreso appieno. “Dobbiamo crederci e se tutti ci crediamo è molto probabile che ci riusciamo. Domani c’è una partita bella da giocare a viso aperto e occorre portare a casa il risultato a tutti i costi”.
Proprio mister Stellone recupererà 3 importanti giocatori che contro il Pescara erano assenti per squalifica. Ritornano Bellusci e Rajkovic in difesa, anche se l’ottima prova di Pirrello e Syzminski potrebbe spingere l’allenatore a tentare nuove coppie al centro della difesa. E mentre tra i pali ritorna B Brignoli, sulle fasce ritroveremo Rispoli e Aleesami. A centrocampo Jajalo, Murawski e Haas  mentre in attacco torna la coppia MoreoNestorovski con Trajkovski dietro le punte. Il 4-3-1-2 è uno schema sufficientemente equilibrato per cercare di tenere a bada gli scaligeri.
Su fronte societario intanto c’é grande attesa verso le prossime mosse di Ferrero. Il patron della Samp sarebbe sul punto di cedere la Sampdoria e solo dopo aver completato l’operazione potrà chiarire il suo interesse verso i rosanero. Nella partita riguardante la cessione, però, c’é ancora il fondo York Capital, che prosegue il suo percorso verso la formulazione di un offerta.
Ma come detto sopra, tutto passa dal campo. Se i rosanero riusciranno a tornare in serie A la fila di pretendenti per rilevare la squadra si ingrandirà certamente, mentre una mancata promozione potrebbe fare terra bruciata attorno al Palermo calcio. (Alessandro Ferrante)

Lascia un commento