La moda mobilitata, Armani riconverte quattro siti produttivi

ph Ani Kolleshi on Unsplash

Gucci, Valentino e Bulgari tra i nomi della moda mobilitati per l’emergenza coronavirus.

Giorgio Armani, il quale è nato a Piacenza, ha reso nota la conversione di tutti i propri stabilimenti produttivi italiani nella produzione di camici monouso destinati alla protezione individuale degli operatori sanitari.  I siti produttivi dell’azienda interessati sono quattro: Trento, Carré, Matelica e Settimo.

Armani è il designer che ha, più di tutti, influenzato la moda (e il costume) tra gli anni Ottanta e gli inizi del secolo. In occasione di questa drammatica emergenza (che tocca direttamente il suo territorio) ha ricordato la sua biografia nella parte in cui ha interrotto gli studi di medicina per iniziare la carriera di stilista-imprenditore. (Redazione)

 

 

 

Lascia un commento