La giunta si concentra su Sferracavallo

Barcarello

Sferracavallo attende il nuovo piano regolatore generale Palermo 2025 che, nello schema di massima, prevede interventi di bonifica del mare e della costa per oltre 32 milioni. Poi dovrebbe anche sorgere un campo sportivo, un parcheggio di interscambio in via Schillaci, l’ ampliamento del sito di interesse comunitario Monte Pellegrino. Senza dimenticare il completamento del raddoppio del passante ferroviario: questa grande e tormentata opera serve a realizzazione la grande Palermo, nella quale le borgate diventano parte integrante del panorama e della vita cittadina. Intanto, nell’ambito degli incontri che il sindaco e gli assessori tengono con i cittadini, insieme con i presidenti delle aziende partecipate, rappresentanti degli organismi consiliari, della polizia municipale e con il presidente della Circoscrizione, sono emerse altre problematiche, tra le quali il  mercatino rionale di via del Mandarino da spostare, la posidonia dallo scalo vecchio del porto da eliminare, la messa in sicurezza della passerella in legno di Barcarello, la progettazione di una definitiva sistemazione anche della sede stradale e della illuminazione dell’intero lungomare. A breve  dovrebbero partire i lavori per il ripristino del tratto di strada e marciapiede crollati in via Barcarello in corrispondenza di via del Tritone. Forse più difficile ottenere dal  presidente della Regione un’ isola ecologica, un punto di raccolta rifiuti differenziati dei ristoranti di piazza Beccadelli. E riuscire a creare le isole pedonali. Occorrerà una nuova riunione che si terrà, nei prossimi giorni, tra Circoscrizione, ufficio del traffico e associazioni locali. Annunciata anche la realizzazione della fermata del tram  connessa a quella del passante ferroviario con la riqualificazione dell’intera area pedonale fra le stazioni secondo progetti già forniti di finanziamento per la parte esecutiva anche con fondi per il Patto per il Sud e ministero delle Infrastrutture. Durante l’incontro, si sono discussi gli interventi di edilizia scolastica, in particolare per gli istituti Tenente Onorato e Tacito e l’apertura dell’asilo nido Morvillo. (Redazione)

Lascia un commento