Gradita l’ invasione musicale

Successo per Piano City

(Carmela Corso) Si è conclusa a piazza Fonderia, tra le note di Nikals Paschburg e con grande partecipazione di pubblico, la seconda edizione di Piano City Palermo:  un viaggio nella città attraverso il suo millenario rapporto con il mare, condotto attraverso la musica, strumento dall’immensa forza comunicativa, inaugurato venerdì 5 ottobre da Davide Cabassi nella magica cornice dello Spasimo. Novanta ore di musica no stop, per oltre sessanta concerti, che hanno “invaso” Palermo, dalla Cala a Mondello, ai Danisinni, Brancaccio, Balarò e Vucciria, già dalle prime ore dell’alba e fino a tarda notte, seguiti da numerosissimi tra appassionati e semplici curiosi.

Un successo straordinario che ha trovato l’accoglienza e la collaborazione entusiasta non solo delle istituzioni, ma anche e soprattutto non da parte dei cittadini che con generosità hanno aperto le porte delle proprie case ospitando i numerosi house concert seguiti con vivo interesse da quanti si sono lasciati trascinare da quest’ondata di musica.

Un festival fatto di giovani per i giovani

Un festival fatto di giovani per i giovani e per i talenti emergenti, che li ha visti protagonisti accanto a musicisti affermati che hanno parlato alla città, nei suoi luoghi più prestigiosi quanto in quelli più difficili, spesso dimenticati o ignorati, attraverso il linguaggio universale della musica, a dimostrazione di come le giuste sinergie riescano a produrre grandi risultati.

E’ già alla seconda edizione

«Vedere il  successo ottenuto da questa manifestazione – ha dichiarato  il Sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone – è stata una grande soddisfazione. Questa seconda edizione di Piano City ha sancito la riscoperta di nuovi spazi restituiti alla città grazie alla musica. Lo straordinario successo di pubblico, che ha seguito giorno e notte tutte le manifestazioni, ci spinge a consolidare sempre di più questo progetto per i prossimi anni».

Il festival è stato organizzato da Piano City Milano, Fondazione Teatro Massimo e Comune di Palermo, in collaborazione con il Conservatorio “A, Scarlatti”, Banca Intesa Sanpaolo, Fastweb e GNV, main partner della Fondazione Teatro Massimo e di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.

Lascia un commento