Unità da conquistare

il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella

Ancorchè impegnato in uno dei passaggi più complessi della storia repubblicana che ostentano tutta intera la sua funzione di garanzia, il presidente della Repubblica passa da Palermo. Dove sarà colta l’ occasione per rimarcare la fin troppo sottaciuta difficoltà a rendere effettiva la unità materiale del Paese. Sergio Mattarella parteciperà domani, 11 maggio, al convegno promosso per i 70 anni dell’istituzione della Corte dei Conti in Sicilia. L’ evento – che celebra l’ importante istituzione pubblica – si terrà nella sede della Società Siciliana della Storia Patria, in piazza San Domenico. In questa occasione – all’ interno del chiostro dell’edificio – il capo dello Stato scoprirà una lapide della Storia Patria “a riconoscente memoria dei tanti siciliani che hanno creduto e combattuto per garantire all’ Italia unità, libertà e democrazia”. La Storia Patria ha deciso di celebrare la Costituzione italiana nel 70° anniversario della sua entrata in vigore, riaffermandone i valori pur “nel rispetto delle istanze autonomistiche”. Il professor Gianni Puglisi, presidente della società di Storia Patria, ha detto che “La visita del presidente Mattarella è l’occasione più significativa per ribadire lo spirito unitario dell’Italia, pur nella prospettiva di una sempre crescente cultura dell’Europa delle Regioni”. (Sergio Scialabba)

Lascia un commento