L’ Amat va a Villabate

da sinistra: il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Pitarresi, il presidente dell’Amat Michele Cimino, il sindaco Vincenzo Oliveri e il consigliere comunale Antonino Retaggio

Nuova linee notturne della Amat a Palermo e un servizio per prevenire e reprimere atti  vandalici contro i mezzi pubblici. Agenti sia a bordo di auto civetta che di mezzi con i colori istituzionali, seguono, con discrezione, gli itinerari delle linee  212, 224, 226 e 231 di bus che transitano tra i capolinea di via Pomara, viale dei Picciotti e Croceverde – Giardini. Il pattugliamento serve a dare sicurezza ai conducenti e ai passeggeri dei bus per prevenire episodi verificatisi in passato, quando alcuni bus in transito sono stati oggetto di lanci di pietre da parte di facinorosi poi datisi alla fuga. Oltre, ovviamente, a scoraggiare i borseggi.  Intanto si è svolta una riunione tra i vertici di Amat e Comune di Villabate. All’incontro, che si è svolto presso la sede del Comune, hanno partecipato il presidente dell’ Amat Michele Cimino con il suo staff dirigenziale, il sindaco Vincenzo Oliveri, il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Pitarresi e il consigliere comunale  Antonino Retaggio. Proprio Retaggio, infatti,  si è interessato ad organizzare la riunione a Villabate. Presenti anche il comandante della Polizia municipale Giuseppe Tuzzolino e il ragioniere generale del Comune Ignazio Tabone. Nell’occasione il presidente Cimino è stato informato dell’emendamento al bilancio pluriennale, vedi: https://goo.gl/GkAqjS attraverso il quale vengono impegnati 10 mila euro per il 2019 e 20 mila per il 2020 per gli abbonamenti degli studenti di famiglie economicamente più svantaggiate. L’emendamento, votato favorevolmente all’unanimità, è stato presentato dai consiglieri Antonino Retaggio, Anna Maria Cilluffo, Giuseppe Alaimo, Rosaria Semilia, Elvi Tango, Francesco Lombardo e il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Pitarresi. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento