IO Guido Car Sharing sbarca a Catania

un’immagine di Catania

Le aziende di trasporto pubblico locale di Palermo e Catania, Amat e Amt, sottoscriveranno, nei prossimi giorni, una convenzione per lo sviluppo del servizio di car sharing anche nella città di Catania.Il serviziopromosso dal Ministero dell’Ambiente e individuato dal marchio nazionale IO Guido Car Sharing , è già attivo in gran parte della Sicilia (Palermo, Trapani, Enna Castellammare del Golfo, Scopello, Monreale, Alcamo, Aeroporto di Palermo Falcone Borsellino e Aeroporto di Trapani Birgi “Vincenzo Florio”) nonchè nelle città di Genova, Parma, Roma, Padova, Arezzo.

Dalla collaborazione delle due principali aziende di trasporto pubblico locale in Sicilia – dicono Michele Cimino e Giacomo Bellavia, amministratore unico di Amat Palermo e presidente Amt Catania – si potrà sviluppare un servizio di car sharing di respiro regionale, che coinvolga non solo le principali città siciliane di Palermo e Catania, ma tutte le nove provincie e le isole minori. Prevediamo a breve di poter far ripartire l’importante servizio a beneficio dei cittadini catanesi e dei turisti che visitano il capoluogo etneo”.
Il servizio Car Sharing IO Guido di AMAT ha un piano che prevede il potenziamento della flotta nel biennio 2019 – 2020 con ulteriori 150 autovetture, di cui 80 elettriche, l’installazione di 70 colonnine di ricarica e l’estensione del servizio in area vasta che colleghi fra loro le città siciliane e con i principali hub aeroportuali e portuali dell’isola. (Sergio Scialabba)

Lascia un commento