Intesa Sanpaolo sostiene startup

Beatrice “Bebe” Vio parteciperà all’evento di premiazione delle startup sostenute da Intesa Sanpaolo e B Heroes

Banca Intesa Sanpaolo conferma la propria attenzione e strategia di sostegno nei confronti delle startup italiane. Per il quarto anno è stato rinnovato il programma in collaborazione con B Heroes che, dopo una fase di selezione e di valutazione condotta da un team di specialisti, è giunto all’individuazione delle 16 startup che entrano nel percorso di accelerazione.

Con questa iniziativa il primo gruppo bancario italiano prosegue in un percorso di supporto dell’imprenditoria innovativa, mettendo a disposizione non solo strumenti finanziari dedicati, ma soprattutto percorsi di  accompagnamento alla crescita grazie al sostegno dei suoi partner B Heroes ed Elite, il private market che connette le imprese a diverse fonti di capitale per accelerarne la crescita.

La selezione delle aziende partecipanti alla quarta edizione è stata un viaggio dal Nord al Sud nel mondo dell’imprenditorialità innovativa italiana. Hanno risposto alla chiamata quasi mille aziende e, di queste, ben 183 sono state incontrate nel corso di un lungo roadshow digitale in 26 tappe.

Il percorso di accelerazione culminerà a giugno con l’evento finale per la designazione delle migliori startup che potranno accedere a programmi di investimento da parte di B Heroes.

L’evento, che vedrà anche la partecipazione dell’atleta paralimpica Bebe Vio, sarà un’occasione eccezionale per riflettere sul tema della resilienza del mondo imprenditoriale nell’affrontare situazioni inedite generate dalla crisi pandemica sull’intero sistema economico italiano.

B Heroes andrà in onda a settembre su Sky e Now. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Brand Solutions, divisione interna di Sky Media.

Dalla piattaforma di matching di macchinari industriali all’uso della realtà aumentata nella medicina, dai barbieri Made in Italy alle trasformazioni dello scarto alimentare; dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale ai droni per il trasporto di carichi pesanti fino al kit per una cucina stellata in casa; dalla realizzazione di gioielli preziosi fino a soluzioni per gestire società sportive, per conoscere la qualità delle nostre ossa e per allarmi smart per moto ed e-bike.

Sono solo alcuni dei temi delle 16 startup selezionate che si sfideranno tra pitching e valutazioni degli investitori, nel programma italiano che si occupa di innovazione e promozione di nuovi business ideato da Fabio Cannavale, imprenditore e investitore, in collaborazione con Intesa Sanpaolo. La fase di selezione e di accelerazione è realizzata con la collaborazione del knowledge partner McKinsey & Company.

Le startup selezionate hanno l’opportunità di crescere in un percorso di accelerazione con partner che sono aziende di riferimento nei rispettivi settori: Amazon Web Services, BonelliErede, Cariplo Factory + Tech Italy Advocates, Doorway, Energy in Organization, Google, Gruppo Galgano, Gummy Industries, Invitalia, Nativa, Pirola Pezzuto Zei & Associati e Scuola Holden.

L’edizione di quest’anno di B Heroesafferma Fabio Cannavale, ideatore del programma – è stata forse la più difficile da organizzare. Ma proprio per questo anche la più ricca. Tra settembre e novembre 2020 durante il lungo roadshow sono state ascoltate le storie, le idee e i progetti delle migliori startup italiane, divise in 10 settori che raccontano la voglia di innovazione che caratterizza questo mondo. Siamo quindi arrivati a selezionarne prima 77 e, poi, 32 e, da queste, le 16 che sono state ammesse al programma di accelerazione“.

Prosegue Cannavale: “C’è molto medtech, e non potrebbe essere diversamente in un anno di pandemia, ma anche sostenibilità oltre a servizi e prodotti per il benessere delle persone: abbiamo bisogno di tutti questi ingredienti per affrontare al meglio l’uscita dalla pandemia. La quarta edizione di B Heroes conferma che non ci può essere crescita del Paese, da un punto di vista sociale ed economico, senza un ecosistema forte delle startup, vera linfa vitale ed energia per l’Italia di domani“. (Redazione)

vedi

Si rinnova l’arte della barberia

Più strumenti e strategie di lungo termine per le Pmi