“Inspiegabile assenza del governo”

Il sindaco Leoluca Orlando (foto Enea)

“Avevamo riposto speranze nel fatto che oggi al Mise si sarebbero potuti affrontare e sciogliere i nodi importanti della crisi dei call center. L’inspiegabile assenza del governo ha vanificato le nostre aspettative. Il Comune di Palermo continuerà a fare la propria parte ed ad agire da sprone per tutte le istituzioni, ribadendo la necessità di un tavolo urgente nazionale per Palermo, che coinvolga le strutture del Ministero dello Sviluppo Economico e quelle del Ministero del Lavoro, affrontando i temi di natura strutturale sulle tariffe e contro le delocalizzazioni. Non vorremmo che mentre sarebbero necessari un rilancio ed una strategia per il settore, ci ritrovassimo a dover affrontare l’emergenza della tenuta occupazionale e di reddito per migliaia di famiglie”.

Lo ha dichiarato il sindaco, Leoluca Orlando, con l’assessore competente Giovanna Marano, in merito alla vertenza Almaviva. (Redazione)

 

vedi anche

Ancora in strada i lavoratori dei call center

Almaviva, richiesto un tavolo unico su livelli occupazionali e sviluppo

I nodi del commercio ora vengono al pettine

 

 

 

Lascia un commento