In moto la Macchina dei sogni

il Teatro Cuticchio

Una collaborazione eccellente quella creatasi tra lo storico puparo Mimmo Cuticchio e la scrittrice Beatrice Monroy, alla guida di un laboratorio sull’arte del narrare dedicato a giovani attori e inventori di storie, nell’ambito della 35ma edizione de La Macchina dei sogni, il festival di teatro, figura e narrazione promosso dall’Associazione Figli d’Arte CuticchioDa Palermo a Roncisvalle, le attività ruoteranno attorno al mondo dell’Opera dei Pupi; dalle marionette e i burattini agli strumenti musicali, per un viaggio che dal cuore della Sicilia approda fino alla Francia e alla Spagna articolato in tre fasi: una selezione preliminare (da lunedì 9 a sabato 14 aprile), lo sviluppo di storie e racconti e la messa in scena. I racconti scritti durante le fasi di lavoro avranno come concetto di riferimento la “straziante  meravigliosa bellezza del creato” di pasoliniana memoria e le atmosfere dei ricchi interni del Monastero di Santa Caterina d’Alessandria, che ospiteranno varie fasi del festival. Nelle giornate dell’8, del 9 e del 10 giugno e, poi, dal 25 al 29 luglio, al via le rappresentazioni a Palermo, Roma e Roncisvalle, tappa simbolica legata a doppio filo ad Orlando e ai Paladini di Francia.  Coloro che supereranno le selezioni avranno a diritto ad una borsa di studio a sostegno dei costi di viaggio, vitto ed alloggio. L’Associazione Figli d’Arte Cuticchio si farà carico anche del viaggio da Bordeaux a San Jean Pied de Port e da Roncisvalle a Bordeaux. Le richieste di partecipazione dovranno pervenire, entro e non oltre il 20 marzo, corredate da  curriculum, foto, lettera motivazionale e un piccolo scritto già utilizzato in un lavoro di narrazione, all’indirizzo pupi@figlidartecuticchio.com Ulteriori info al numero 091.323400. (Carmela Corso)

Lascia un commento