In memoria delle vittime (di Carmela Corso)

Il 27 gennaio è il giorno della memoria ebraica

 

di Carmela Corso

 

 Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, la ricorrenza internazionale scelta per la commemorazione delle vittime della Shoah istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite  nel novembre 2005 durante la 42ª riunione plenaria, in occasione del  sessantesimo anniversario della liberazione dei campi di concentramento nazisti e la fine dell’Olocausto.  La scelta del 27 è legata al quel 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche della 60ª Armata del “1º Fronte ucraino”, al comando del maresciallo Ivan Konev entrarono nella città polacca di Oświęcim, liberando i superstiti del vicino campo di concentramento di Auschwitz. L’operazione delle milizie sovietiche mostrò al mondo intero gli orrori e la violenza perpetrati nel lager nazista.

In occasione di questa importante ricorrenza, anche a Palermo numerose sono le cerimonie, le iniziative, gli incontri ed i i momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione.

centro commerciale La Torre

Sabato 26 gennaio, Coop Alleanza 3.0 organizza, negli Ipercoop dei centri commerciali La Torre e Forum Palermo, l’iniziativa “Memorie – Storie da ricordare, storie da regalare”: una raccolta di 11 libri da destinare a scuole e associazioni del territorio.

Alle ore 16, all’interno dell’ex deposito delle locomotive di Sant’Erasmo, si terrà l’inaugurazione di “Vagone della Memoria” di Leone Zingales: uno spazio espositivo allestito all’interno di un un carro ferroviario come quelli utilizzati dai nazisti per la deportazione degli ebrei nei campi di concentramento. Alle ore 17, invece, la quarta edizione della mostra fotografica “Immagini dai lager” realizzata da Zingales nella sala del ridotto del Cinema De Seta ai Cantieri culturali alla Zisa.

Domenica 27, a partire dalle ore 9.30, l’ISSEIstituto Siciliano di Studi Ebraici – organizza “Il tour della Memoria”: una visita guidata nel quartiere ebraico di Palermo, condotta da Chiara Utro, guida turistica abilitata, che si concluderà con l’ingresso al rifugio antiaereo di Palazzo delle Aquile. Un modo per conoscere i diversi momenti della storia che hanno vissuto gli ebrei nel territorio siciliano e per riflettere sul presente. Raduno piazza Bellini ore 9.30. Contributo €5. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo utrochiara@gmail.com

il Forum Palermo

Dalle ore 10 alle 18, la Presidenza del Consiglio Comunale, in collaborazione con Wilfred Rothier e il gruppo di ricerca Historia Palermo, apre gratuitamente al pubblico le porte del Rifugio Antiaereo di Palazzo delle Aquile, con un ciclo di visite guidate per non dimenticare e ricordare i terribili eventi della Seconda Guerra mondiale.

Nel pomeriggio l’Associazione di promozione sociale  TACUS Arte Integrazione Cultura, propone “Il muro, il pianto e il filo spinato”, una  visita guidata all’antico quartiere ebraico di Palermo. Manuela Randazzo, guida turistica abilitata, guiderà il tour nel cuore della vecchia Meschita, ripercorrerendo le tappe fondamentali della storia della comunità ebraica in città: dalle origini all’editto di Granada, dall’emanazione delle leggi razziali alle deportazioni nei campi di concentramento. A corredo, un reading tematico a cura di TACUS dedicato alle vittime della Shoah. Raduno a piazza Bellini ore 16. Contributo €8 (soci) | €10 (non tesserati). Prenotazione obbligatoria al 3202267975

Lunedì 29 nelle sale di Palazzo Chiaramonte Steri sarà inaugurata la prima tappa della mostra itinerante nata nell’ambito di “I giovani ricordano la Shoah”, il concorso nazionale indetto dal MIUR in collaborazione con l’UCEIUnione delle Comunità Ebraiche Italiane. La mostra sarà visitabile fino al 28 febbario ad ingresso gratuito.

Domenica 3 febbraio, al Cineteatro Roma di Bagheria, a partire dalle ore 18, a cura dell’Associazione Culturale Mecenatia, lo spettacolo “Holocaust-Stanza 11”. Sul palco una rilettura in chiave simbolica e suggestiva, diretta da Oriana Billeci, della drammatica storia dell’Olocausto, dall’avvento del nazismo, all’imposizione delle leggi razziali fino alla deportazione nei campi di concentramento. Biglietti €8

Lascia un commento