Il Touring Club propone la visita a Santa Caterina

l’ interno della Chiesa di Santa Caterina addobbata per il Natale

(Redazione) Sabato 6 aprile alle ore 10 – ingresso da piazza Bellini, il Touring Club Italiano, l’antico sodalizio nato a Milano per promuovere lo sviluppo del turismo come mezzo di conoscenza e cultura e di comprensione e rispetto tra i popoli, propone una visita in una delle chiese più ricche di Palermo: Santa Caterina d’Alessandria. Nota per la sua storia, per la magnificenza dei suoi splendidi marmi, per i riquadri a intarsio marmoreo. Sarà anche possibile visitare il Convento che, fino a qualche tempo fa, era abitato da due sole suore rimaste, ultranovantenni. Si potrà “vivere” la testimonianza di quello che il Monastero, con i suoi spazi “pervasi di pace silenziosa” è stato nel passato. Nel Convento trovavano rifugio le figlie delle famiglie nobiliari. Spesso, non per vocazione, ma per interessi di famiglia, per evitare matrimoni sgraditi o preservare l’eredità patrimoniale dei fratelli, erano costrette ad accettare la decisione dei genitori. Il Monastero ebbe anche un ruolo sociale: Le suore confezionavano medicamenti e cosmetici con le rose del giardino interno e impastavano i dolci della tradizione, come le minne di vergine che venivano consegnate ai richiedenti attraverso le famose “ruote”. Le stesse ruote contribuirono, anche, a salvare la vita a bambini appena nati che venivano abbandonati e messi nelle ruote per consegnarli alle suore. Alla fine una passeggiata sui tetti. Informazioni e prenotazioni: quota di partecipazione: Socio TCI   euro 10,00 Non Socio euro  15,00 La quota di partecipazione comprende: biglietto di ingresso, assicurazione RC, contributo spese organizzative. Partecipanti max. 30. Prenotazioni entro il 30 marzo a palermo@volontaritouring.it

vedi anche Le associazioni, con il Touring Club in testa, mobilitate in difesa di fiumi e laghi

Lascia un commento