Il tempio della lirica spegne le luci per promuovere il risparmio di energia

Il Teatro Massimo, tempio palermitano della lirica, aderisce alla Giornata internazionale del risparmio energetico spegnendo le luci

Venerdì 1 marzo, Giornata internazionale del risparmio energetico, torna l’appuntamento con “M’illumino di meno”, l’iniziativa ideata e promossa dal programma radiofonico Caterpillar di Rairadio 2, volta alla sensibilizzazione ad un uso responsabile dell’energia ed a stili di vita sostenibili. Switch off delle luci di monumenti, enti e uffici pubblici, dalle 19.45 alle 20.15, per dire stop allo spreco e razionalizzare i consumi.

Anche Palermo risponde all’invito attraverso un simbolico “silenzio energetico”.  Luci spente per la sede dell’assessorato all’Economia, per il Teatro Massimo e i locali dell’Asp e per rendere ancora più speciale il buio che fa bene all’ambiente, in programma delle speciali iniziative in città e provincia.

Cultura che si accende con le speciali visite narrate, rigorosamente a lume di candela, tra i cubicoli e le gallerie delle Catacombe Paleocristiane di Villagrazia di Carini, condotte dagli archeologi di Archeofficina – Società Cooperativa Archeologica. Contemporaneamente, tra le sale del Castello La Grua Talamanca, costruito sulle rocce dell’antica Hyccara, gli operatori di Carini360 ripercorreranno in un viaggio indietro nel tempo le tinte fosche del tragico omicidio di Laura Lanza, bellissima e sfortunata baronessa di Carini. Le visite si snoderanno, a partire dalle 18 fino alle 20.
Catacombe di Villagrazia via Nazionale, 3 (SS 113) turni ore 18 – 19 – 20 | Castello La Grua Talamanca corso Umberto, 1 (Carini – PA) turni ore 18 – 20. Ticket €10 (intero) | €6 (ridotto 5 – 12 anni). Inserito nel cartellone dell’edizione 2019 di Una Marina di Libri, negli spazi del Museo internazionale delle marionette “A. Pasqualino”, nel cuore del quartiere Kalsa, un suggestivo reading a lume di candela. A partire dalle 18, editori (Edizioni LEIMA, Navarra Editore, Apertura a strappo, Edizioni Kalòs, il Palindromo, Glifo Edizioni, Mediniva e Ideestortepaper), autori e operatori culturali della città, avvolti dal fascino della penombra, si alterneranno nella lettura di alcuni brani scelti. (Carmela Corso)

Lascia un commento