Il Rotary chiede che sia abolito il limite di posti al Teatro Massimo

Il distretto 2110 del Rotary si è recato in visita al Teatro Massimo

Il Rotary – Distretto 2110 Sicilia Malta – “accoglie il grido di dolore” del Teatro Massimo e rilancia con una missiva al ministro competente e al presidente della Regione. Lo fa proprio dal tempio palermitano della lirica e al termine di un incontro con il sovrintendente.

Un incontro promosso dal Rotary Club Palermo Baia dei Fenici presieduto da Grazia Vella alla presenza, tra l’altro, del segretario distrettuale Sergio Malizia, dell’assistente del Governatore, Vincenzo Pecoraro”. e di numerosi soci dello stesso club.

Alfio Di Costa nella sua lettera ha manifestato perplessità circa le limitazioni imposte all’importante presidio culturale che al momento può ospitare solo 200 spettatori su 1200.

Caro Signor Ministro e Signor Presidente della Regione Siciliana, il Teatro Massimo, a Palermo, ha rappresentato e rappresenta anche un importante centro d’incontro, di formazione e di socialità.  Una non riconsiderazione del numero massimo di spettatori, così davvero esiguo e inferiore anche a quello previsto per un piccolo cinema, anch’esso importantissimo, rappresenterebbe la morte civile per tutti: i cittadini dell’intera Sicilia e di chi vi lavora con le loro famiglie”.

Riteniamo, come Rotary del Distretto 2110, percorribile l’idea, intanto la non istituzione e la non attivazione di qualsiasi piattaforma digitale che riguardi lo spettacolo dal Vivo, in quanto contraria alla sua natura e che ne comporterebbe la sua definitiva morte e, congiuntamente, una riconsiderazione degli standard di sicurezza in linea con quella assicurata agli altri teatri italiani e con quanto ritenuto accettabile dai comitati appositamente costituiti dal governo nazionale e regionale” ha affermato Alfio Di Costa concludendo la sua missiva alle istituzioni italiane e siciliane, a vario titolo coinvolte nella sopravvivenza del Teatro Massimo di Palermo.

Ho apprezzato la proposta del presidente del Rotary Club Palermo ‘Baia dei Fenici’ Grazia Vella di farmi incontrare il sovrintendente del Teatro Massimo Francesco Giambrone. Attenzione per il teatro vuol dire attenzione per la storia, la cultura, la società, il territorio, il destino di ogni comunità” ha concluso Alfio Di Costa al termine della visita. (Redazione)

 

vedi

Alfio Di Costa, governatore Rotary, ha incontrato Leoluca Orlando

Il Rotary di Alfio Di Costa riflette sull’arretratezza delle infrastrutture

 

 

 

Lascia un commento