Il dolce profumo dei ricordi in scena alla Gam

ph Rosellina Garbo

(Carmela Corso) Colori, risate e quel dolce profumo dei ricordi regalato dalle fiabe hanno tinto di magia il Chiostro della Galleria d’Arte Moderna, per una sera teatro all’aperto, che ha ospitato La messa in scena de La Cenerentola di Gioachino Rossini, nella versione firmata da Alberto Cavallotti per la stagione estiva del Teatro Massimo di Palermo che ritorna dopo lo straordinario successo della prima di domenica 7 luglio.

 Un classico delle fiabe riproposto in un allestimento fresco, giovane, fedele alla fiaba rossiniana in cui si alternano la dolce Cenerentola – interpretata dal mezzosoprano palermitano Chiara Amarù – le terribili sorellastre Clorinda e Tisbe (rispettivamente Giulia Mazzola e Irene Savignano), l’infido patrigno Don Magnifico (Fabio Maria Capitanucci), l’affascinante principe Ramiro (Francisco Brito), accompagnato dal fedele e carismatico Dandini (Francesco Vultaggio) e il sapiente Alidoro (Emanuele Cordaro), padrino della bella Cenerentola.

 In un allegro e irriverente gioco degli equivoci, in cui il cameriere Dandini si finge principe per volere dello stesso Ramiro, cantano e si muovono tutti i personaggi con i propri sogni, aspettative e desideri. Una storia a lieto fine in cui grazie all’intervento di Alidoro – deus ex machina – la bella Cenerentola riesce a coronare il suo sogno d’amore, riscattandosi dalle umiliazioni subite ritrovando l’affetto del patrigno e delle sorellastre e convolando a nozze con il principe Ramiro.

 Vero e proprio mattatore, insieme agli attori, è l’Orchestra, diretta (e galvanizzata) dal giovane maestro Alessandro Cadario, che spinge e pone l’accento sul giusto equilibrio tra comicità e malinconia. Sullo sfondo, le scene di Christian Lanni e i costumi provenienti da La Fille du régiment  di Franco Zeffirelli, uno degli spettacoli più longevi della storia del Teatro Massimo.

 Una messa in scena tra le più riuscite e divertenti riproposta in ultima replica venerdì 12 luglio. Biglietti: €30 (intero) – €24 (ridotto) – €15 (possessori di card under 35). Sarà possibile usufruire del servizio-navetta (3 euro a persona andata e ritorno) da piazzale John Lennon (capolinea Amat) o Piazza Francesco Crispi (Piazza Croci). I biglietti per la navetta sono in vendita presso la biglietteria del Teatro sino a esaurimento posti.

 

 

Lascia un commento