Il coronavirus atterra l’indice Zew

Shanghai ph Denys Nevozhai on Unsplash

Arriva il primo importantissimo riscontro sull’economia con il coronavirus. Si tratta dell’indice Zew che,  attraverso l’opinione di 350 esperti, misura le prospettive del semestre successivo dell’economia tedesca, asse portante dell’economia del continente europeo.

Il crollo è clamoroso: 8,7 punti a febbraio da 26,7 di gennaio. Il dato è nettamente inferiore alle attese degli analisti che in media puntavano su un calo a 21,5. Esso, comunque, riflette soprattutto le crescenti preoccupazioni per l’impatto dell’emergenza sull’economia e il commercio globale.

Le aspettative per i settori ad alta intensità di esportazione sono diminuite in modo particolarmente marcato a causa dei dovuto controlli sanitari. Questo conferma, anche, le superficiali comparazioni tra gli effetti della Sars, il cui contagio è avvenuto nel 2003, e quelli del coronavirus, per il semplice fatto che il grado di interdipendenza globale attuale e, quindi, le sue conseguenze, non è neanche lontanamente paragonabile a quello di allora. (Redazione)

 

vedi pure

67mila contagi e primo morto per coronavirus fuori dall’Asia

 

e l’opinione di Sergio Scialabba

Come finisce un’era

 

 

Lascia un commento