Il Comune promuove indagine sierologica sui propri dipendenti

Freestocks on Unsplash

Il Comune di Palermo ha sottoscritto un accordo con l’Azienda Sanitaria Provinciale che prevede lo somministrazione di test sierologici – su base volontaria – destinati a tutto il personale comunale. L’indagine serve a stimare la diffusione del nuovo coronavirus

Ai dipendenti viene suggerito di manifestare il proprio interesse entro una settimana da oggi 18 agosto in modo da rendere possibile la programmazione di tutte le azioni conseguenti e di quantificare i correlati costi a carico dell’amministrazione.

L’accordo con l’azienda sanitaria affrancherà i lavoratori da alcuna spesa necessaria per lo svolgimento dei test.

Ai capi area, che hanno responsabilità  in tema di sicurezza, spetta di sensibilizzare i dipendenti, in particolare quelli che i frequenti contatti con il pubblico mettono maggiormente a rischio di contagio:addetti ai front-office, Polizia municipale, servizi sociali e scuola.

Il test consiste in un prelievo di sangue attraverso il quale si possono individuare le persone entrate in contatto con il virus e che hanno sviluppato anticorpi, anche in assenza di sintomi. Si tratta, quindi, di un importante strumento per stimare la diffusione dell’infezione. (Redazione)

 

 

Lascia un commento