I saldi iniziano il primo luglio: prioritaria una spinta ai consumi

ph Clay Banks on Unsplash

(Redazione) In Sicilia i saldi avranno inizio il primo luglio.

Saranno seguiti, oltre che i protocolli di sicurezza sanitaria anche le regole di trasparenza e la correttezza – in tema di merce e prezzi applicati – a tutela dei consumatori.

La decisione compete all’assessore regionale alle Attività Produttive e il titolare Girolamo Turano si è prima confrontato con le associazioni di categoria, riscontrando la chiara esigenza di dare una spinta ai consumi: il settore del commercio è stato messo a dura prova dal confinamento.

La data del primo luglio – spiega l’assessore – è il frutto di un’attenta valutazione, fatta con le associazioni del mondo del commercio, delle specifiche esigenze del nostro territorio. Lo scopo è di riattivare il circolo virtuoso dei consumi prima che i siciliani vadano in vacanza e di sfruttare l’arrivo dei turisti nel mese di luglio“.

La Sicilia ha dunque scelto una strada diversa da quella presa dalla Conferenza delle Regioni, già oggetto di critiche vedi La Cidec dissente sul posticipo dei saldi al 1° agosto.

 

 

 

Lascia un commento