I rosa attesi a Padova

lo stadio

(Alessandro Ferrante) Al termine di una delle settimane più strane degli ultimi anni, con una nuova società impalpabile come un fantasma, ci pensa il calcio giocato a riportare ordine nei pensieri dei tifosi.

Il Palermo è atteso domano alle 12.30 nella tana del Padova, squadra neopromossa e in forte crisi di risultati soprattutto in casa, dove nelle ultime cinque partite ha raggranellato una sconfitta e quattro pareggi con inoltre un notevole digiuno di goal. Tutto lascia pensare che il Palermo debba andare allo stadio Euganeo per vincere con autorità.
Ed è anche l’opinione di mister Stellone, il quale stamane in conferenza stampa ha sottolineato l’esigenza di andare in campo con l’intenzione di vincere dal primo minuto.
A fare da contraltare però è la condizione fisica di alcuni giocatori: Struna è ancora alle prese con l’infortunio che lo tiene lontano da qualche settimana, Bellusci ha recuperato ma non è ancora in grado di partire titolare e anche Trajkovski non è apparso brillante nelle ultime uscite. Tutto ciò, unitamente alla squalifica di Jajalo hanno portato il mister a scoprire le carte “Oggi vi do io la formazione, tanto la indovinate sempre” ha ammesso scherzando Stellone “Giocheranno Brignoli, Salvi, Rajkovic, Szyminski, Aleesami, Trajkovski, Haas, Chochev, Falletti, Moreo, Nestorovski”. Torna dunque in campo dal primo minuto Chochev dopo mesi dall’ultima gara da titolare.
Inevitabilmente e a più riprese durante la conferenza stampa il tema del cambio societario è stato affrontato. Il mister ricorda cosa è accaduto quando Zamparini, Richardson e il resto dei membri della delegazione inglese sono arrivati a Boccadifalco. “Sono arrivati mentre ci stavamo allenando, ho parlato con Zamparini. La proprietà non è intervenuta perché stavamo lavorando. Noi dobbiamo isolarci, penso che più avanti avremo le cose più definite e avremo modo di parlare con loro.  per adesso noi siamo concentrati alle cinque partite che affronteremo in questi venti giorni. Questo è un periodo delicato dove è importante fare più punti possibili.”
La gara contro il Padova ha un sapore speciale anche per il gemellaggio tra le due tifoserie, che dura da oltre trent’anni. Per celebrare questa festa dello sport domani le squadre entreranno in campo con delle maglie speciali.

Lascia un commento