I nonni di Carini diventano vigili urbani

Il consigliere comunale di Carini Giovanni Galllina

I nonni di Carini potranno diventare vigili urbani, con compiti di tutela agli alunni che escono dalle scuole primarie, secondarie e degli asili nidi alla fine degli orari scolastici, cominciando col presidiare gli attraversamenti pedonali. Non solo, perché il progetto prevede, anche, che i volontari che si proporranno potranno essere utilizzati, a seguito di un corso di formazione, per operazioni di sicurezza in occasione di feste di piazze o spettacoli.

Un’iniziativa che, oltre ad essere di ausilio al lavoro già svolto dal corpo di Polizia Municipale, ha, anche, come obiettivo il coinvolgimento dei tantissimi pensionati che potranno, così, impegnare il loro tempo a tutela del bene comune.

Il progetto, approvato dal consiglio comunale, è stato fortemente voluto dal consigliere comunale del gruppo Azione popolare, Giovanni Gallina. “La figura – spiega Gallina – si inserisce all’interno di un quadro di rapporti tra la comunità e le istituzioni, funzionando da espediente per migliorare i servizi alla collettività e avvicinare così anche i cittadini alle istituzioni. La proposta intende avere efficacia sociale poiché consentirebbe ai nonni di essere risorsa fondamentale della società e punto di riferimento per gli alunni , creando una sinergia di sentimenti e di rapporti umani”.

La figura del “nonno vigile” verrà individuato tramite avviso pubblico al quale potranno partecipare i cittadini titolari di pensione. I requisiti richiesti: essere residenti nel comune di Carini; essere pensionati di età non superiore a 77 anni (al compimento del 77esimo anno il volontariato potrà terminare il servizio per l’anno in corso); essere in possesso di idoneità psico-fisica specifica in relazione ai compiti che prevede il regolamento dimostrata mediante certificato medico; godere dei diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali. Le modalità di partecipazione verranno predisposti da parte del Comune di Carini attraverso dei moduli al momento di pubblicazione del bando. (Redazione

 

Lascia un commento