Gioco di specchi a Palazzo Mazzarino

L’affresco di Gaspare Serenario

(Redazione) Si inaugura il 4 aprile 2019 a Palazzo Mazzarino – via Maqueda, 383 – la mostra personale di Raffaele Quida Immagine Logica dei Fatti, a cura di Daniela Bigi e organizzata da Lo Studio Legali. Allestita nel Salone delle Feste, la mostra attiva un dialogo con l’affresco tardo-barocco di Gaspare Serenario che ne decora la volta. L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 26 aprile.

La personale di Raffaele Quida (Gallipoli, Lecce, 1968) Immagine Logica dei Fatti, ambientata nel Salone delle Feste di Palazzo Mazzarino, è un dialogo concettuale con l’affresco Nozze dei Re dei Numi, realizzato tra il 1743 e il 1745 da Gaspare Serenario (Palermo, 1707-1759). La mostra aprirà al pubblico – dal 4 al 26 aprile 2019 – il Salone delle Feste dello storico palazzo di fondazione cinquecentesca, riportato allo splendore originale da un restauro promosso dagli attuali proprietari, la famiglia Berlingieri.

L’installazione di Quida Immagine Logica dei Fatti è un gioco di specchi in cui l’immagine riflessa dell’affresco arriva allo spettatore da vari punti di vista. Una serie di lastre riflettenti, realizzate con antichi specchi al mercurio, sarà disposta in modo da riflettere sul pavimento l’immagine della volta. Lo spettatore si troverà di fronte a un corto circuito della propria percezione spaziale, alterata ulteriormente dall’innesto di alcuni dettagli che riprendono i particolari delle raffigurazioni dell’affresco e che intervengono sulla linearità della superficie, spezzandola e movimentandola. Questi dettagli sono realizzati in gesso allo scopo di mantenere chiaro il riferimento con la tecnica di decorazione della volta.

Lascia un commento