Gi Group, aperte 50 posizioni

Campaign Creators on Unsplash

Oggi i candidati prima di inviare il Cv scorrono il doppio delle offerte di lavoro rispetto al 2019 e i costi per le aziende necessari per ottenere una candidatura sono aumentati di oltre il 50 per cento rispetto all’anno scorso.

Sintomi del dinamismo che contraddistingue il mercato del lavoro in Italia e dell’aumentata competitività tra aziende: i rifiuti dopo l’accettazione di un’offerta di lavoro sono passati da 1 su 10 a 4 su 10 e le contro-offerte delle aziende sono passate da 3 su 10 a 6 su 10.

La colpa? Sicuramente di un elevato candidate shortage che sta, appunto, mettendo a dura prova la capacità delle aziende di attrarre e trattenere i talenti.

A questo si aggiungono anche le mutate priorità dei candidati: se, nel 2020, il principale driver per cambiare lavoro erano questioni economiche e retributive, oggi queste sono scese al terzo posto e al primo troviamo il bilanciamento tra vita professionale e famigliare.

Tutto ciò delinea un mercato del lavoro fortemente candidate-driven, dove diventano fondamentali competenze come saper interpretare e rispondere a esigenze sempre più sfidanti, aiutando e orientando i candidati a scegliere e supportando le aziende a dotarsi dei migliori talenti.

Sono proprio queste skill che Gi Group, la prima agenzia per il lavoro italiana, ricerca al fine di inserirle in organico, a seguito anche di una crescita: + 50 per cento della domanda a oggi rispetto al 2021 nell’area del Lazio, Campania, Calabria, Isole, dove è presente con 26 filiali.

Il principale driver per cambiare lavoro prima erano questioni economiche e retributive mentre oggi troviamo il bilanciamento tra vita professionale e famigliare, inoltre è diventato fondamentale orientare i candidati a scegliere e supportare le aziende a dotarsi dei migliori talenti

Delle oltre 300 posizioni aperte in tutta Italia, sono circa 50 quelle ricercate nelle Regioni del centro-sud: responsabili Ricerca & Selezione, Technical Consultant, Sales Account e Responsabili Amministrativi.

I requisiti? Essere creativi e flessibili, possedere un approccio consulenziale e orientato agli obiettivi, oltre ad avere capacità organizzativa e di team building. Richiesta possibile laurea in economia o materie umanistiche e conoscenza della lingua inglese.

In un periodo come questo dove il mercato del lavoro è estremamente sfidante e dove le aziende faticano a trovare risorse di valore, il ruolo delle agenzie per il lavoro come Gi Group è fondamentale” commenta Alessandro Tasini, Regional Business Director di Gi Group.

Entrare in Gi Group significa avere la possibilità di essere dei veri e propri ‘Lifechanger’ e fare la differenza nella vita delle persone con il proprio lavoro. E significa farlo in una realtà solida, con prospettive di crescita anche internazionali e con piani di formazione personalizzati proposti da b*right, la nostra Corporate University”.

I candidati verranno assunti direttamente in Gi Group, società di Gi Group Holding, la multinazionale italiana specializzata nelle risorse umane presente in 29 Paesi che ha chiuso il 2021 con un fatturato di 3,3 miliardi di euro.

Un’organizzazione giovane – età media 35 anni – e molto diversity oriented – oltre il 70 per cento di occupazione femminile – molto attenta alla diffusione e condivisione dei propri valori e al coinvolgimento delle risorse.

Secondo l’ultima Global HR survey interna, infatti, le persone di Gi Group presentano un elevato livello di engagement (77 per cento), di trust nei valori e nella cultura (86 per cento) e di fiducia nei colleghi (89 per cento). Tutte le posizioni a cui è possibile candidarsi sono disponibili sul sito. (Redazione)

vedi

Sempre perfetti per andare da nessuna parte