Formidabile quest’ anno

Convegno nella sala consultazione della biblioteca “Alberto Bombace”

Formidabile ’48 ma anche formidabile, si spera, 2018. In tanti lo dicono sottovoce che l’ anno in corso è un anno cruciale per l’ Italia. Per questo ogni occasione di dibattito e di confronto sembra permeata da una atmosfera di attesa. Le elezioni appena celebrate – a dispetto della crisi della politica e della cultura – sono un vero rompicapo che aumenta il mistero. Stamattina – nella sala consultazioni della Biblioteca Regionale “Alberto Bombace” di corso Vittorio Emanuele – si è discusso  del 1848 tra Napoli e Palermo. Un evento compreso nel cartellone di Palermo Capitale della Cultura. I moti rivoluzionari segnarono una svolta per l’intera storia europea la cui scintilla fu scoccata a Palermo. Un’ ondata-  tra gennaio e marzo – che avrebbe cambiato il volto del continente europeo, che, due secoli fa, era il centro del mondo. Un sommovimento tale da restare paradigmatico nel pensiero e nel linguaggio. L’identità di Clio, in collaborazione con la Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, Edity Soc. Coop. e dell’associazione studentesca universitaria Coordinamento UniAttiva, hanno invitato  studiosi – tra i quali Aurelio Musi dell’ Università di Salerno – a spiegare il rapporto tra le due capitali del Regno delle due Sicilie, tanto sul piano delle istituzioni quanto su quello della cultura e la temperie dalla quale scaturirono il Risorgimento e il processo di unificazione nazionale. Nel 2018 si riflette sulle elezioni, non solo senza vincitori o maggioranza, ma anche in grado di spaccare in modo impressionante l’ Italia tra nord e sud. (Sergio Scialabba)

Lascia un commento