Fondazione Gerard Basset rilancia

ph Jordon Kaplan on Unsplash

Nina Basset, amministratrice della Gerard Basset Wine Education Charitable Foundation, ha il piacere di annunciare sia un cambiamento del nome della fondazione sia della sua missione.

Da ora, la fondazione sarà semplicemente conosciuta come Fondazione Gerard Basset. Inoltre, mentre la fondazione si è concentrata – dalla sua istituzione – sui finanziamenti a programmi di inclusione al vino principalmente per promuovere la diversità e l’inclusione nel mondo del vino, dal 2022 amplierà il suo raggio d’azione per includere sia il settore degli alcolici che quello dell’ospitalità.

Nina ha commentato “Gerard era conosciuto non solo come uomo di vino, ma anche come albergatore nel settore dell’ospitalità avendo cofondato l’Hotel du Vin nel 1994 ed essendo stato mentore di molti dei ristoratori e sommelier più affermati di oggi. È, quindi, giusto e doveroso che la fondazione si estenda non solo al settore vitivinicolo ma anche al mondo degli alcolici e dell’ospitalità“.

Il lavoro della fondazione è stato sviluppato dagli sforzi di raccolta fondi di Liquid Icons, la società di ricerca e produzione di contenuti di vini pregiati cofondata da Gerard Basset OBE MW MS e dal suo amico Lewis Chester DipWSET con il Golden Vines Awards e le relative aste di beneficienza.

I Golden Vines 2021 si terranno presso l’Annabel’s Private Members Club giovedì 7 ottobre. L’asta Golden Vines Fine Wine, Rare Spirit & Experience aprirà per le offerte il 23 settembre e si chiuderà il 7 ottobre.

L’asta sarà disponibile per chiunque, in qualsiasi parte del mondo, attraverso un Catalogo che utilizza la tecnologia WPA. Il Catalogo dell’asta è accessibile tramite il seguente link.

La Fondazione spera di raccogliere oltre 1 milione di sterline da questa asta online. Alcuni di questi fondi sono già stati assegnati, incluso il titolo Golden Vines Diversity Scholarships, del valore di 55mila sterline ciascuno e assegnato a 2 studenti con un background di diversità per intraprendere le qualifiche di Master of Wine o Master Sommelier, oltre a un incredibile programma di tirocinio della durata di 12 mesi in alcune delle migliori aziende vinicole e distillerie del mondo negli emisferi Nord e Sud del mondo.

La fondazione sta, inoltre, pianificando di finanziare un gran numero di partner istituzionali e comunitari per promuovere programmi di educazione al vino alla diversità e all’inclusione a livello globale.

La fondazione ha 5 amministratori. Insieme con Nina Basset FIH, suo figlio Romané, Lewis Chester DipWSET, Ian Harris MBE DipWSET e Jancis Robinson OBE MW sono responsabili della determinazione dei progetti da finanziare e dell’adempimento del mandato della fondazione. (Sergio Scialabba)

vedi

Brava Shantell Martin

Steven Spurrier leggenda del vino

Big Sponsor per i Golden Vines

Sondaggio sul vino pregiato

Vincono Mags Jango e Winnie Toh

Liquid Icons offre opportunità

L’industria del vino cerca talenti

Riconoscimento per Amorim ai Golden Vines Awards 2021