Finale rosa

folla all’ uscita dallo stadio

Con una bella prestazione il Palermo batte il Venezia 1-0 e raggiunge la finale dei playoff dove incontrerà il Frosinone.

Davanti ai quasi 30mila spettatori del Barbera (record di pubblico), i rosanero giocano una gara di grande agonismo. Stellone mischia le carte e sceglie di tenere in panchina Moreo, ultimamente partner in attacco di La Gumina, per lasciare spazio a Igor Coronado.

A inizio gara la rete del vantaggio rosanero: un’azione rugbistica comprime la difesa veneta nella propria area di rigore, portando al tiro Trajkovski. Sulla respinta del portiere Audero è Domizzi, incalzato da Coronado cui inizialmente era stata attribuita la rete, a mettere nella propria porta la palla.

Il primo tempo prosegue piacevole con azioni pericolose su entrambi i fronti, anche se il Palermo legittima ai punti il proprio vantaggio con una maggiore pericolosità.

La ripresa vede la squadra rosanero iniziare molto bene per poi calare repentinamente il ritmo dopo 10 minuti. E il Venezia qui a fare la partita, e il Palermo rischia più volte di subire il pareggio. È soprattutto Pomini, con le sue parate provvidenziali, a mantenere il vantaggio per i siciliani. Col passare del tempo la partita si innervosisce e a farne le spese all’81esimo è Pinato per fallo da ultimo uomo su Jajalo. C’è spazio anche per un calcio di rigore per il Palermo all’89esimo, ma La Gumina viene ipnotizzato da Audero.

Vittoria e passaggio di turno, dunque, per i rosanero che in finale troveranno il Frosinone. I ciociari hanno replicato il pareggio dell’andata e, in virtù della miglior posizione in classifica, accedono alla finale contro i siciliani.

La gara di andata sarà Mercoledì alle 20.30. I biglietti sono in vendita dalle 13 di oggi. La società rinnoverà i prezzi superscontati ed è probabile vedere file nelle rivendite per l’ultima gara casalinga della stagione. (Alessandro Ferrante)

Lascia un commento