Falcone apre e chiude la seconda Repubblica

Mattarella a Civitavecchia

Giovanni Falcone elesse Oscar Luigi Scalfaro presidente della Repubblica, perchè la strage di Capaci accelerò i tempi e sciolse ogni residuo dubbio di fronte a una crisi economica, politica e morale che attraversava l’ Italia da parte a parte. Nel giorno di Falcone, 26 anni dopo la strage in cui perse la vita, il presidente della Repubblica convoca al Quirinale il presidente del Consiglio indicato dalle forze politiche che hanno vinto le elezioni e rappresentano una assoluta novità dopo un tempo altrettanto lungo passato da allora. Non è azzardato, quindi, sostenere che Giovanni Falcone abbia aperto e chiuso la seconda Repubblica. Adesso, la parola spetta a protagonisti nuovi della vita pubblica italiana. Ma un ruolo certamente importante, al di là della riservatezza e della discrezione, continuerà ad avere Sergio Mattarella, legato sotto il profilo personale e politico alla città di Palermo, un posto dove continueranno ad accadere fatti destinati ad essere determinanti per la nostra storia. Sperando solo che non siano dolorosi come quelli che siamo costretti a perpetuare  nel ricordo. (Sergio Scialabba)

Lascia un commento